Nei minuti di recupero del primo tempi si è decisa la super sfida tra Atletico Madrid e Barcellona. Al Wanda Metropolitano Marc-André ter Stegen si è lanciato in un'uscita folle quasi a metà campo e Yannick Carrasco ne ha approfittato saltandolo in dribbling e calciando verso la porta avversaria vuota. Il portiere tedesco ha sbagliato completamente il tempo dell'uscita e l'esterno offensivo belga è stato abile e fortunato a saltarlo con un tunnel, aprendosi di fatto la porta avversaria con i difensori di Koeman che correvano all'indietro per salvare il salvabile. Il numero uno del Barça è solito lanciarsi in queste situazioni di gioco piuttosto complesse ma ha una tale sicurezza nei suoi mezzi che fa sembrare tutto sempre molto semplice: stasera non è andata così e l'Ateltì ha portato a casa 3 punti fondamentali che gli permettono di agganciare in vetta alla classifica la Real Sociedad.

La squadra di Diego Pablo Simeone è sempre parsa in partita fin dall'inizio e pochi minuti prima aveva sfiorato il gol con Marcos Llorente, ma la traversa aveva respinto la conclusione del centrocampista spagnolo. I rojiblancos rimangono imbattuti in Liga, 6 vittorie e due pareggi, e ora lanciano sempre più la loro candidatura per la lotta al titolo. Ennesima ottima prova di Koke in mezzo al campo, che si dimostra in grado di dettare i tempi in qualsiasi situazione ed è il leader psicologico della sua squadra. Il Barcellona ha provato a pareggiare i conti ma ha trovato tantissime difficoltà nel superare le linee difensive che il Cholo aveva studiato in settimana per non far calciare verso la porta di Oblak. Ci sono voluti 10 anni, 9 mesi e 7 giorni all'Atlético Madrid per battere il Barcellona nel campionato spagnolo: si chiude la serie negativa di 20 partite senza vittorie per i biancorossi contro i catalani.