Loris Dominissini è ricoverato in gravi condizioni all'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dopo aver contratto il Covid-19. L'ex allenatore di Udinese e Como, con un passato anche da calciatore, ha 59 anni e da giorni le sue condizioni sembrano essersi aggravate. A riportarlo è la Gazzetta dello Sport. Dominissini ha un passato da calciatore e allenatore, ma già da diverso tempo si era allontanato dai campi.

La carriera di Loris Dominissini da calciatore e poi da allenatore

La sua grande impresa è stata la doppia promozione sulla panchina del Como tra il 2000 e il 2002. Nella sua prima esperienza da allenatore ha anche allenato la stessa Udinese, con cui aveva giocato da calciatore, nella stagione 1998/1999 e nel 2006 con al fianco Nestor Sensini. Dominissini, nato a Udine nel 1961, è cresciuto proprio nel settore giovanile del club friulano conquistando anche lo Scudetto Primavera prima di esordire in Serie A con i friulani. Da giocatore, oltre all'Udinese, Dominissini ha anche vestito le casacche di altri club importanti nel panorama calcistico italiano come Triestina, Pordenone, Messina, Pistoiese, Reggiana, Sevegliano e Pro Gorizia. 

Da allenatore inveve Loris Dominissini si è distinto soprattutto per la sua grande impresa di aver portato il Como dalla Serie C alla Serie A nei primi anni 2000. La sua ultima esperienza da allenatore è stata nel 2014 sulla panchina del Lumignacco, formazione friulana militante nel campionato di Eccellenza. In passato, Dominissini, ha anche allenato Ascoli, Spezia, Pro Patria, Reggiana e Visè. Quest'ultima esperienza è arrivata dopo una stagione senza alcuna chiamata, prima che Dominissini venisse ingaggiato nel settembre 2011 dalla squadra belga che militava nella seconda divisione nazionale iniziando così la sua prima esperienza all'estero.