Il Napoli è una delle società più attive sul mercato, i dirigenti hanno regalato tre giocatori a Gattuso e ne hanno acquistato un altro (Rrahmani) che arriverà in estate, e trattano anche Kumbulla e Petagna ma non ha risolto ancora le questioni relative ai rinnovi contrattuali di Callejon e Mertens. Il belga sembra sempre a un passo dalla firma del biennale propostogli dal presidente De Laurentiis, ma non è stato messo nero su bianco, anche a causa di una ricca offerta dell'Inter all'attaccante partenopeo, che va sempre a caccia del record di gol con il Napoli.

L'offerta dell'Inter a Mertens

L'Inter da tempo segue il belga, Marotta è specializzato in colpi a parametro zero e sa benissimo che Mertens sarebbe un giocatore molto utile per i nerazzurri, che hanno bisogno di un bomber di scorta. Marotta e Ausilio hanno offerto un contratto biennale da 4,5 milioni netti a stagione per Mertens, che arriverebbe la prossima estate a parametro zero. L'attaccante classe 1987 se dirà sì sarà la prima alternativa di Lautaro Martinez e Lukaku, grande amico di Mertens.

Mertens se dirà sì all'Inter prenderà il posto di Alexis Sanchez

Già in questa sessione di mercato i nerazzurri cercheranno di prendere un attaccante, da mesi si parla di uno tra Giroud e Llorente, entrambi sembrano vicinissimi ma nessuna delle due trattative si è poi concretizzata, e restano poche ore per un sì definitivo. Il Manchester United invece ha fatto sapere nei giorni scorsi che Alexis Sanchez tornerà alla base nella prossima stagione, il cileno con l'Inter non ha affatto brillato in tutti questi mesi. E ovviamente nello scacchiere di Conte potrebbe essere proprio Dries ‘Ciro' Mertens il sostituto di Sanchez, e sicuramente il belga avrebbe molte più chance di giocare, soprattutto in Serie A, in cui ha segnato 88 reti in sei stagioni e mezza.

Irrompe il Chelsea

Gli inglesi sono pronti a pagare un indennizzo da da sei, sette milioni di euro per prendere subito l'attaccante belga. Il Napoli non ha ancora dato il via libera definitivo alla trattativa, con l'obiettivo di tenere il calciatore fino a giugno. Soluzione però non presa in considerazione dai Blues.