La stagione di Eden Hazard non è iniziata bene e sta proseguendo peggio. Il trequartista belga del Real Madrid arrivato dal Chelsea la scorsa estate si è infortunato nella gara persa contro il Levante ieri sera e la diagnosi, abbastanza prevedibile, non è affatto positiva per Zinedine Zidane: il numero 7 è vittima di una microfrattura al perone e, nonostante la Casa Blanca non ha annunciato i tempi di recupero, dovrebbe rimanere fuori per circa 2 mesi. In questo modo Hazard salterebbe sia il doppio confronto negli ottavi di Champions contro il Manchester City e il Clasico in programma domenica prossima contro il Barcellona, che vale una buona fetta di Liga.

Hazard è uscito zoppicando dalla gara contro il Levante e già durante una conferenza stampa post-partita Zidane non era molto fiducioso in merito all'infortunio della calciatore belga. Si tratta dello stesso piede che ha costretto Hazard a rimanere fuori per quasi tre mesi dopo l'infortunio rimediato contro il Paris Saint-Germain in Champions League: quella di ieri era la seconda gara giocata da Hazard dopo il suo ritorno da un infortunio e la sfortuna si è abbattuta di nuovo su di lui. L'ex Chelsea era rientrato contro il Celta Vigo sette giorni fa al Santiago Bernabeu e aveva lanciato dei buoni segnali al tecnico e ai tifosi: insomma, proprio quando sembrava arrivato il momento di svolta della stagione per i numero 7, ecco che al Ciutat de Valencia è accaduto ciò che nessuno si augurava.

Il comunicato del Real Madrid

Questo il comunicato ufficiale con cui il club spagnolo ha reso noto il problema di Eden Hazard:

Dopo i test eseguiti oggi sul nostro giocatore Eden Hazard dal Servicios Médicos del Real Madrid, gli è stata diagnosticata una microfrattura al perone destro.