107 CONDIVISIONI

L’inchiesta Prisma si allarga alla Sampdoria: indagini su 3 operazioni chiuse con la Juventus

Anche la Sampdoria è finita nel pieno dell’inchiesta Prisma. La Procura di Genova dopo aver ricevuto gli atti dalla magistratura torinese ha messo nel mirino tre operazioni concluse tra bluerchiati e bianconeri: Audero, Peeters e Mulè.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
107 CONDIVISIONI
Immagine

Anche la Sampdoria finisce nel mirino dell'inchiesta Prisma. La Procura di Genova ha voluto vederci chiaro sugli ultimi bilanci della Sampdoria dando mandato alla Guardia di Finanza con una delega d'indagine successiva alla ricezione da parte della magistratura di Torino, di atti relativi ad operazioni di mercato relative a tre giocatori passati dalla Juventus alla Sampdoria. Si tratta dunque di accertamenti sulle compravendite di giocatori finito nel mirino dell'inchiesta Prisma sulle plusvalenza della società bianconera per cui è stato ipotizzato il reato di falso in bilancio.

Secondo l'Ansa le presunte operazioni di mercato finite nel mirino sarebbero quelle relative ad Audero, Peeters e Mulé. C'è da dire però che per il momento, questa indagine sarà a modello 45, ovvero senza ipotesi di reato perché a differenza della Juventus la Sampdoria non è una società quotata in Borsa. Un'occasione per gli inquirenti di Genova affinché possano anche ampliare le verifiche sui conti del club blucerchiato, gravati da un’esposizione che si aggira, secondo le ultime stime indicate dal Secolo XIX, intorno ai 200 milioni di euro. 

Tornando all'inchiesta Prisma e al coinvolgimento della Sampdoria dopo l'invio degli atti inviati dalla Procura di Torino, le operazioni finite nel mirino degli inquirenti sono quindi 3 con la più importante che riguarda l'acquisizione del portiere Emil Audero. L'estremo difensore dei blucerchiati, che attualmente ha subito un brutto infortunio, fu acquistato il 29 gennaio 2019 per 20 milioni di euro dalla Juventus. Le altre due operazioni riguardano invece Daouda Peeters che invece fu ceduto dalla Juventus alla Sampdoria per 4 milioni di euro il 30 gennaio 2019 e infine Erasmo Mulè, che il 31 luglio 2019 fece il percorso inverso per 3,5 milioni.

Secondo il Secolo XIX nel bilancio dell’anno 2019 della Sampdoria le tre operazioni con la Juve risultano variamente iscritte. Audero sia come prestito che come acquisizione a titolo definitivo per 20 milioni. Per quanto riguarda Peeters invece, che la Samp aveva preso da svincolato, l'operazione riguardante il centrocampista belga è stata indicata come cessione a titolo definitivo dal club blucerchiato alla Juventus per 4 milioni. Mulè risultava invece sia acquistato definitivamente dal Trapani per 450.000 euro che ceduto definitivamente alla Juventus per 3,5 milioni, tutto nella stessa estate. Tutti movimenti di acquisto che secondo gli inquirenti di Torino avevano lo scopo di alterare i bilanci con il fine di ottenere favori incrociati.

107 CONDIVISIONI
Corona a rischio processo per il caso scommesse: chiuse le indagini per diffamazione a 3 calciatori
Corona a rischio processo per il caso scommesse: chiuse le indagini per diffamazione a 3 calciatori
Barzagli critica "2-3 calciatori della Juventus" ma non vuole fare i nomi: la reazione di Allegri
Barzagli critica "2-3 calciatori della Juventus" ma non vuole fare i nomi: la reazione di Allegri
Rugani salva la Juventus al 95': il gol vittoria contro il Frosinone allontana la crisi bianconera
Rugani salva la Juventus al 95': il gol vittoria contro il Frosinone allontana la crisi bianconera
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views