194 CONDIVISIONI
Pallone d'oro 2021
30 Novembre 2021
8:20

Lewandowski spegne le polemiche sul Pallone d’Oro 2021: “Complimenti a Messi”

Nonostante le polemiche sorte dopo l’assegnazione del Pallone d’Oro 2021 a Lionel Messi, Robert Lewandowski, considerato il vincitore morale del premio, ha immediatamente spento le polemiche a riguardo congratulandosi con il talento argentino per il premio.
A cura di Michele Mazzeo
194 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Pallone d'oro 2021

Dopo l'assegnazione del Pallone d'Oro 2021 a Lionel Messi in molti hanno gridato allo scandalo. Per quanto fatto negli ultimi due anni (soprattutto nel 2020 quando a causa della pandemia il prestigioso riconoscimento non è stato assegnato) in tantissimi si aspettavano che il premio indetto dalla rivista francese France Football andasse all'attaccante polacco del Bayern Monaco Robert Lewandowski se non per le sue prestazioni nel 2021 (anno solare in cui comunque ha segnato 38 gol in 30 partite) almeno per il suo splendido 2020 nel quale con le sue reti ha trascinato la formazione bavarese a vincere ben sei trofei (compresi Champions League e Mondiale per Club).

Lo stesso Leo Messi dal palco parigino dove si è tenuta la premiazione ha riconosciuto i meriti del polacco per il suo fantastico anno invitando gli organizzatori del premio a valutare un'assegnazione retroattiva del Pallone d'Oro 2020 che dovrebbe andare senza alcun dubbio al centravanti 33enne. Nonostante le tante polemiche nate sui social (ma non solo, dato che anche tantissimi addetti ai lavori hanno criticato l'assegnazione del premio all'argentino), Robert Lewandowski, vincitore comunque del premio Striker of The Year 2021 e secondo nella classifica generale dietro di appena 33 punti rispetto alla Pulce, ha voluto immediatamente spegnere la querelle senza aizzare la polemica.

Esaustivo e chiaro infatti il messaggio scritto sui propri profili social dall'attaccante polacco al termine della premiazione sul palco parigino dove prima di ringraziare tutti coloro che gli hanno permesso di ottenere questi fantastici risultati si è complimentato con Leo Messi per la vittoria del Pallone d'Oro 2021 che in molti pensavano spettasse invece a lui:

"Per cominciare, vorrei congratularmi con Lionel Messi, vincitore del Pallone d'Oro – ha scritto infatti Robert Lewandowski  in un post su Instagram –. Voglio ringraziare ogni singolo giornalista che ha votato per me e ha creduto che i miei risultati del 2021 fossero importanti. Ho vinto il premio Striker Of The Year – ha poi proseguito il classe '88 di Varsavia – e nessun giocatore può vincere un premio individuale senza la squadra più forte e i tifosi fedeli dietro di lui. E per me non è diverso.

Voglio ringraziare il mio club, il Bayern Monaco, per l'opportunità che mi ha dato per avere successo e per realizzare i miei sogni. Voglio ringraziare – ha quindi aggiunto il centravanti polacco – i miei compagni di squadra della nazionale polacca e del Bayern Monaco. Voglio anche ringraziare i miei tifosi per avermi supportato ogni singolo giorno, significa molto per me.

E la cosa più importante, un enorme grazie alla mia famiglia. Grazie mamma, grazie Anna (sei l'amore della mia vita e la mia migliore amica) – ha infine concluso Lewandowski –, grazie a mia sorella Milena e ai miei amici e al mio entourage per il continuo supporto, il fondamento dei miei successi".

194 CONDIVISIONI
12 contenuti su questa storia
Il Pallone d'Oro è una ferita aperta, Lewandowski: "Parole vuote, vorrei che Messi fosse sincero"
Il Pallone d'Oro è una ferita aperta, Lewandowski: "Parole vuote, vorrei che Messi fosse sincero"
Tutti vogliono il Pallone d'Oro tranne l'umile Kimmich: "Non sono un grande giocatore"
Tutti vogliono il Pallone d'Oro tranne l'umile Kimmich: "Non sono un grande giocatore"
Pallone d'Oro a Messi, Evra è contrario: "Sono stufo che lo diano a Leo, che ha fatto per vincerlo?"
Pallone d'Oro a Messi, Evra è contrario: "Sono stufo che lo diano a Leo, che ha fatto per vincerlo?"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni