13 Agosto 2021
22:47

Lewandowski salva Nagelsmann all’esordio con il Bayern Monaco: 1-1 in casa del Moenchengladbach

Comincia con un pareggio l’avventura di Julian Nagelsmann sulla panchina del Bayern Monaco. Nell’esordio in Bundesliga i bavaresi vanno in svantaggio sul campo di un ordinato Borussia Moenchengladbach che al 10′ trova il gol con Plea. A salvare il debutto del nuovo tecnico ci pensa il solito Robert Lewandowsky che poco prima dell’intervallo riporta in parità il match con il risultato che rimarrà sull’1-1 fino alla fine.
A cura di Michele Mazzeo

Comincia con un pareggio l'avventura di Julian Nagelsmann sulla panchina del Bayern Monaco. Nell'esordio in Bundesliga i bavaresi vanno in svantaggio sul campo di un ordinato Borussia Moenchengladbach che al 10′ trova il gol con Plea. A salvare il debutto del nuovo tecnico ci pensa il solito Robert Lewandowsky che poco prima dell'intervallo riporta in parità il match con il risultato che rimarrà sull'1-1 fino alla fine.

Gli spettatori, che sono tornati in tribuna dopo un anno senza poterlo fare a causa della pandemia, hanno assistito ad un grande spettacolo con la loro squadra in grado di mettere in difficoltà l'onnipotente Bayern in una partita aperta con tante occasioni da gol e che i padroni di casa hanno chiuso con qualche rimpianto per i due calci di rigore (entrambi per un intervento di Upamecano su Marcus Thuram) chiesti e non concessi dall'arbitro.

Stecca all'esordio dunque per il nuovo Bayern Monaco di Julian Nagelsmann: i campioni di Germania in carica hanno infatti cominciato il match in modo pigro e con poca intensità. La squadra di Nagelsmann ha tentato più volte nel corso dell'incontro di prendere l'iniziativa cercando di schiacciare gli avversari a ridosso della propria area di rigore, ma si è imbattuta in un Gladbach ipermotivato e molto pericoloso nelle ripartenze. La sensazione dopo questa gara d'esordio è che per il nuovo allenatore dei bavaresi c'è ancora tanto da lavorare prima che anche in Baviera si possa vedere quel calcio scintillante ad elevata intensità che il tecnico 34enne ha fatto vedere prima all'Hoffenheim e poi al Lipsia che gli è valso il titolo di enfant prodige degli allenatori a livello mondiale.

Nagelsmann spiega la differenza:
Nagelsmann spiega la differenza: "Inzaghi ha 11 anni più di me, ma in Italia è giovane"
Ochoa è sempre l'eroe del Messico ai Mondiali: ipnotizza Lewandowski e ferma la Polonia
Ochoa è sempre l'eroe del Messico ai Mondiali: ipnotizza Lewandowski e ferma la Polonia
Quando inizia la Formula 1 2023, il nuovo calendario con 24 gare
Quando inizia la Formula 1 2023, il nuovo calendario con 24 gare
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni