65 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Le punizioni di Alexis Sanchez incantano tutti: il particolare modo di calciare del Niño Maravilla

Alexis Sanchez ha firmato una doppietta nella vittoria del Cile per 3-2 in Bolivia ma è un altro il particolare che ha suscitato entusiasmo tra i tifosi della Roja.
A cura di Vito Lamorte
65 CONDIVISIONI
Immagine

Alexis Sanchez sembra aver ritrovato la voglia e la gioia di giocare a calcio. Il calciatore cileno dell'Inter è in grande spolvero da diverso tempo e si sta prendendo una bella rivincita sui tanti lo avevano bollato diverso tempo fa come un ‘giocatore finito'. Il Niño Maravilla incanta con la maglia nerazzurra e con quella della selezione cilena, con la quale è impegnato nelle qualificazioni per i Mondiali in Qatar prima di tornare a Milano per il derby: la Roja non sta messa benissimo e punta al quinto posto che le permetterebbe di giocarsi un pass per la Coppa del Mondo ai play-off interzona.

A tenere accesa questa fiammella in vista del rush finale che si terrà a fine marzo è stato proprio Alexis, che a La Paz è stato protagonista di una prova straordinaria con una doppietta che ha suggellato la vittoria del Cile sulla Bolivia e ha tenuto aperta aperta la porta per la nazionale di Lasarte sugli spareggi. Il Niño Maravilla ha aperto e chiuso le marcature, incantando con tante giocate di qualità: la prima rete è arrivata su punizione, calciata in maniera magistrale; mentre la doppietta si è concretizzata dopo un'azione solitaria conclusa con un tiro a incrociare sul secondo palo. In mezzo tante piccole cose fatte in maniera egregia e un cambio di gioco illuminante per l'ex Udinese e Juventus Mauricio Isla, che ha servito a Marcelino Nunez il comodo pallone del 2-1.

Immagine

Un episodio che forse rimarrà fuori dagli highlights ma che non è sfuggito a chi ha visto tutto il match di La Paz è la punizione calciata dal Alexis nei minuti finali che si è stampata sulla traversa della porta difesa da Carlos Lampe: il numero 7 ha provato a sorprendere l'estremo difensore avversario con una conclusione che inizialmente sembrava un cross tagliato ma non ha mai perso di forza e a tutta velocità si è stampata sulla traversa alla sinistra del portiere boliviano. La palla viene colpito con la parte esterna del collo del piede e dopo essere rimasta sospesa in aria per qualche secondo è finita sulla trasversale della porta avversaria: se in occasione del primo gol c'è stata la complicità di Lampe al tiro da fermo di ‘collo interno', in questo caso il portiere sembra assolutamente fuori dai giochi e si salva solo con l'aiuto esterno. Un modo di calciare non nuovo ma sicuramente particolare quello del Niño Maravilla.

Con questa doppietta Sanchez ha superato Marcelo Salas come capocannoniere della Roja nelle gare del girone eliminatorio della CONMEBOL ma a suscitare grande entusiasmo tra i tifosi della selezione cilena è il modo in cui Alexis si è preso in mano la squadra per portarla a questa vittoria fondamentale.

Ai microfoni nel post-gara il calciatore dell'Inter ha dichiarato: "Lo sforzo porta ricompensa". Il Nino Maravilla è tornato sui suoi livelli e non vuole più fermarsi.

65 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views