Sabato 14 dicembre si apre una nuova era per il Napoli, che sfiderà il Parma e in panchina avrà per la prima volta Gennaro Gattuso, che pochi giorni fa ha sostituito Carlo Ancelotti. C’è molta curiosità per l’esordio dell’ex tecnico del Milan che dovrebbe tornare a giocare con il 4-3-3 e che vuole riportare al successo i partenopei, che in campionato non vincono da quasi due mesi. Un paio di dubbi ci sono, ma Gattuso sembra avere le idee chiarissime.

Le scelte di Gattuso per Napoli-Parma

Innanzitutto il Napoli cambierà modulo e tornerà a giocare con il 4-3-3, marchio di fabbrica dell’era Sarri e usato da Ancelotti nelle prime tre partite di campionato della sua gestione. Cambierà poco o nulla per la difesa che è sempre stata schierata a quattro. In porta Meret, davanti a lui Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e probabilmente Hysaj, che potrebbe essere preferito a Mario Rui e dovrebbe cambiare fascia. Molte alternative a centrocampo non ci sono e quindi titolari Fabian Ruiz, Allan e Zielinski, utilizzati però ovviamente in modo molto diverso rispetto agli ultimi mesi. Il brasiliano sarà probabilmente schierato centralmente, sui lati lo spagnolo e il polacco, che riprenderà il vecchio ruolo. Davanti Callejon e Insigne sulle fasce, in mezzo forse Milik. Il bomber (autore di 8 gol in 9 partite ufficiali) è favorito su Llorente, ma non è certa la sua presenza dall’inizio. Panchina sicura invece per Mertens.

Il Parma che sfiderà il Napoli

Al netto delle assenze, ancora fuori Inglese e mancherà anche Kucka (uomo del match domenica scorsa), D’Aversa manderà in campo una formazione di tutto rispetto. In avanti il tridente formato dal baby prodigio Kulusevski, dal centravanti Cornelius e da Gervinho.

Le formazioni ufficiali di Napoli-Parma

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.