4.348 CONDIVISIONI
14 Luglio 2022
11:41

La triste fine di Higuain, panchinaro fisso nell’Inter Miami: poi entra all’82’ e spacca la porta

Gonzalo Higuain ha segnato un gol sensazionale nella gara persa dal suo Inter Miami contro Philadelphia. L’argentino però sta vivendo una stagione ai margini della squadra, spesso in panchina e lontano dall’undici titolare.
A cura di Fabrizio Rinelli
4.348 CONDIVISIONI

Stop di destro per anticipare il suo diretto avversario, cambio di direzione, un occhio alla porta e tiro forte di sinistro che si insacca alla destra del portiere. È stata la notte di Gonzalo Higuain in MLS nel corso della gara persa dal suo Inter Miami 2-1 contro Philadelphia che ha messo fine alla serie di imbattibilità casalinga di sei partite della sua squadra. Il suo gol però è stato comunque ammirato dal mondo intero. Il Pipita è tornato e lo ha fatto nel modo migliore, come solo lui sa fare: facendo gol meravigliosi. L'attaccante argentino dall'inizio della nuova stagione è riuscito a segnare solo 3 gol e 1 assist in 22 gare totali dall'inizio del campionato dello scorso mese di febbraio.

E per giunta, dallo scorso mese di aprile, Higuain ha perso anche la titolarità dato che la sua ultima partita giocata dal primo minuto è stata contro Houston nella sconfitta dell'Inter Miami per 3-1. Problemi al ginocchio, piccoli acciacchi e una condizione da ritrovare, hanno costretto il Pipita a restare in panchina per le successive 5 partite in cui è stato convocato prima di tornare a guidare l'attacco degli statunitensi dall'inizio lo scorso 5 luglio contro Dallas. Con Higuain in panchina in 5 partite sono arrivati 12 punti. Risultati che hanno portato l'allenatore, Phil Neville, a considerare anche altri moduli di gioco senza per forza schierare l'argentino in campo. Non è dunque un buon momento per lui che al termine del ko contro Philadelphia ha sottolineato alcuni aspetti di questa fase della stagione in MLS.

"Sono felice per il gol, ma triste per il risultato", ha detto Higuain, che la scorsa settimana a Orlando non aveva giocato per via del contagio al COVID. “A livello personale, è stato bello segnare dopo tanto tempo – ha detto il Pipita nel corso dell'intervista – Spero che sia l'inizio di una buona serie di vittorie". Higuain è stato sorpassato da Leo Campana nella formazione titolare schierata da Neville ed è dunque dovuto entrare nuovamente dalla panchina. È un ruolo a cui ammette di non essere abituato.

"Quest'anno è andata così, ed è una strana sensazione – ha sottolineato l'attaccante – Non mi sono mai trovato in questa situazione. Ma quando ho le mie possibilità, cerco di giocare bene e penso che dopo queste ultime partite possa essere contento di come ho giocato”. Higuain è stato il faro dell'Inter Miami da quando si è trasferito negli Stati Uniti, una delle star della MLS capace di fare la differenza in ogni partita. Mai come questa volta in carriera, era stato così tanto tempo in panchina senza giocare da titolare.

4.348 CONDIVISIONI
Higuain show nella partita infinita, poi il favore alla giornalista:
Higuain show nella partita infinita, poi il favore alla giornalista: "Grazie per aver fatto finta"
Ronaldo è panchinaro fisso, malinconica fine del mito: spuntano video che lo ridicolizzano
Ronaldo è panchinaro fisso, malinconica fine del mito: spuntano video che lo ridicolizzano
Higuain segna e condanna Insigne e Bernardeschi, poi il crollo inaspettato in conferenza
Higuain segna e condanna Insigne e Bernardeschi, poi il crollo inaspettato in conferenza
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni