4 Giugno 2020
13:57

La FIGC crea un fondo salva calcio da 21 milioni e 700 mila euro: “Iniziativa senza precedenti”

Il Comitato di Presidenza della FIGC ha istituito ufficialmente un Fondo Salva Calcio, per un ammontare complessivo di 21 milioni e 700 mila euro. Questi contributi verranno destinati a club di Serie B, Serie C, Lega Dilettanti e calcio femminile. Le parole del presidente Gravina: “Un’iniziativa che non ha precedenti una grande assunzione di responsabilità che la Figc prende in favore del sistema calcio nel suo complesso”.
A cura di Alessio Morra

Il Comitato di Presidenza della FIGC ha istituito ufficialmente un Fondo Salva Calcio, per un ammontare complessivo di 21 milioni e 700 mila euro in favore delle categorie inferiori alla Serie A. L’approvazione definitiva arriverà nel prossimo consiglio federale che si terrà lunedì 8 giugno. Questo contributo verrà destinato a club di Serie B, Serie C, Lega Dilettanti e calcio femminile, ma anche a tecnici e calciatori.

L’iniziativa della Presidenza della FIGC, fondo salva calcio

Su proposta del presidente federale Gabriele Gravina, l’organo amministrativo della Federcalcio ha deciso di varare un intervento di aiuti in favore dei club, ma anche dei calciatori e dei tecnici di Serie B, Serie C, Lega Nazionale Dilettanti e del calcio femminile dalla somma complessiva di 21 milioni e 700 mila euro. Uno sforzo importante da parte della FIGC che ha una grande solidità patrimoniale ed ha la disponibilità finanziaria per aiutare le categorie che non vivono sotto i riflettori come la Serie A. Queste le parole del presidente Gravina:

Un'iniziativa che non ha precedenti una grande assunzione di responsabilità che la Figc prende in favore del sistema calcio nel suo complesso. Si tratta di uno stanziamento diretto la cui entità fungerà sicuramente da volano per la ripresa.

Come la FIGC destinerà a Serie B, C, Dilettanti e calcio femminile i 21 milioni di euro

La prossima settimana, oltre a essere ufficializzato il Fondo Salva Calcio, la FIGC approverà anche un piano preciso per la ripartenza del calcio professionistico, di quello femminile e di quello dei dilettanti che ripartiranno tutti con tempi diversi. La Federazione inoltre ha già deciso di destinare i 21 milioni e 700 mila euro in questo modo:

fino a 5.000.000 per il sostegno alle società di Lega B;
fino a 5.000.000 per il sostegno alle società di Lega Pro;
fino ad euro 5.000.000,00 per le società della LND;
fino ad euro 3.000.000 ai calciatori e fino ad euro 3.000.000 ai tecnici e ai preparatori attraverso il riconoscimento di un contributo unico al Fondo di Solidarietà calciatori, allenatori e preparatori atletici;
700.000 alle società della Divisione Calcio Femminile, per il sostegno alle società finalizzate alla ripresa e al completamento delle attività della stagione sportiva 2019/2020.

La Juventus prende Bremer mettendo al tappeto l’Inter: impossibile rifiutare 50 milioni di euro
La Juventus prende Bremer mettendo al tappeto l’Inter: impossibile rifiutare 50 milioni di euro
18 di Videonews
La nuova sfida di Fabregas al Como è per Buffon:
La nuova sfida di Fabregas al Como è per Buffon: "Bello ritrovarlo in campo, gli segnerò ancora"
Inghilterra da impazzire: la nazionale femminile vince gli Europei davanti ad un pubblico da record
Inghilterra da impazzire: la nazionale femminile vince gli Europei davanti ad un pubblico da record
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni