7 Agosto 2020
13:26

Koulibaly: “Il razzismo? Mi vergognavo di essere in campo, mi hanno spezzato il cuore”

In un’intervista al sito ufficiale dell’Uefa Kalidou Koulibaly ha parlato del fenomeno del razzismo negli stadi, purtroppo ancora molta attuale. Il difensore del Napoli ha voluto lanciare un messaggio forte: “Le persone devono capire che l’identità di una persona non è legata necessariamente a come è esteriormente, devi guardare più a fondo per conoscere e capire le persone. Il colore non può essere un problema”
A cura di Marco Beltrami

Kalidou Koulibaly in un'intervista al sito ufficiale della Uefa ha parlato di un argomento purtroppo ancora molto attuale, ovvero quello del razzismo nel mondo del calcio. Il difensore del Napoli che spesso e volentieri in carriera ha dovuto fare i conti con episodi di discriminazione nel corso di match, ha parlato della sua sofferenza iniziale che si è trasformata poi in voglia di cambiare le cose. KK ha dichiarato: "I versi della scimmia mi hanno spezzato il cuore, ma da allora ho cercato di combattere il razzismo".

Koulibaly è uno dei principali testimonial della lotta al razzismo. Il difensore del Napoli ha vissuto momenti difficili in Serie A, diventando l'oggetto in passato di beceri cori razzisti nel corso delle partite. All'Uefa il gigante senegalese ha ripercorso con la memoria quei difficili momenti: "La prima volta che mi sono ritrovato a fare i conti con il razzismo, ogni volta che toccavo il pallone partivano i versi della scimmia dagli spalti contro di me. Mi sono sentito come se stessi facendo qualcosa di sbagliato. Mi sono vergognato, mi sono vergognato di essere sul terreno di gioco in quell’occasione. Non sapevo come comportarmi e mi sono sentito perduto. Dopo ho capito che il problema non ero certo io, ma quelle persone che facevano quei versi contro di me e che era qualcosa per cui era necessario fermarsi".

Da allora è scattata in lui la voglia di fare qualcosa, di battersi in prima persona per eliminare un fenomeno purtroppo ancora attuale. A tal proposito Koulibaly ha speso parole importanti: "Quanto accaduto mi ha davvero spezzato il cuore e da allora ho cercato di fare qualcosa per combattere questo fenomeno. Le persone devono capire che l’identità di una persona non è legata necessariamente a come è esteriormente, devi guardare più a fondo per conoscere e capire le persone. Il colore non può essere un problema".

L'infortunio di Koulibaly è serio, 2021 già finito: rischia di tornare solo a febbraio
L'infortunio di Koulibaly è serio, 2021 già finito: rischia di tornare solo a febbraio
Napoli in emergenza totale, falcidiato dagli infortuni: Insigne, Ruiz e Koulibaly ko con il Sassuolo
Napoli in emergenza totale, falcidiato dagli infortuni: Insigne, Ruiz e Koulibaly ko con il Sassuolo
Napoli in ginocchio contro il razzismo in Europa League: fischiano i tifosi del Legia Varsavia
Napoli in ginocchio contro il razzismo in Europa League: fischiano i tifosi del Legia Varsavia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni