La stagione di N'Golo Kanté probabilmente è già finita. Il centrocampista francese ha avuto il permesso dal Chelsea di non allenarsi. Il campione del mondo ha paura, non se la sente di riprendere e secondo quanto riferiscono i media inglesi potrebbe non giocare qualora riprenda la Premier League.

Kanté non si allena con il Chelsea, la sua stagione sembra finita

La Premier League, nonostante non ci siano ancora certezze assolute, dovrebbe ricominciare nel mese di giugno. Quando il campionato tornerà probabilmente non ci sarà N'Golo Kanté. Il calciatore francese teme di contrarre il Covid e ha chiesto e ottenuto di non allenarsi a Cobham, il centro d'allenamento del Chelsea. E il club di Abramovich sembra disposto a venire totalmente incontro al giocatore (che si sta allenando a casa) che potrebbe essere lasciato fuori per tutto il resto della stagione se continueranno le sue paure e se avrà timore del contagio. Il tecnico Lampard, pur sapendo bene che Kanté è un calciatore fondamentale, è disposto a lasciare libera scelta all'ex del Leicester.

La linea dura: i tanti calciatori della Premier che non vogliono giocare

La Premier League è intenzionata a ripartire, ma è tutto molto più complicato che sembrava. Qui sono i calciatori quelli che hanno le maggiori remore. Dopo aver capito come funzionerà il protocollo tanti giocatori, compreso Sterling del Manchester City, hanno ammorbidito la propria posizione. Di parere invece opposto, oltre a Kanté, ci sono quelli della linea più dura come Troy Deeney, il capitano del Watford che ha paura, ha un bimbo di cinque mesi e non vuole contagiarsi, e ha detto che lui non scenderà in campo. Mentre l'ex terzino del Tottenham Danny Rose, che ora è in forza al Newcastle, ritiene inutile la ripresa del campionato e preferirebbe chiudere subito la stagione.