901 CONDIVISIONI
3 Settembre 2022
10:59

Joao Mario perde la lucidità in campo, il compagno lo gela: “C***o, me ne sono dimenticato”

Scena curiosa in occasione della sfida vinta dal Benfica contro il Vizela, con protagonista l’ex calciatore dell’Inter. Una leggerezza imperdonabile.
A cura di Marco Beltrami
901 CONDIVISIONI

Che fine ha fatto Joao Mario? Il centrocampista protagonista di un’esperienza fallimentare all’Inter, in patria ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori. Il tanto chiacchierato passaggio al Benfica dopo aver vestito la maglia degli acerrimi rivali dello Sporting, si è rivelato fortunato. Il classe 1993 si sta ben disimpegnando con i biancorossi, che sono a punteggio pieno dopo cinque giornate di campionato. Joao Mario in particolare è stato uno dei protagonisti dell'ultima vittoria della sua squadra, contro il Vizela.

Un match complicato per il Benfica che solo in extremis è riuscito a completare la rimonta, imponendosi 2-1. Tutto merito proprio di un calcio di rigore, realizzato nei minuti di recupero proprio dall'ex giocatore nerazzurro. Tante le polemiche per le decisioni arbitrali, ma alla fine Joao Mario si è preso la responsabilità della battuta dagli undici metri e non ha fallito per il definitivo 2-1.

Una gioia incontenibile per il mediano che ha esultato in maniera sfrenata, correndo sotto la curva per ricevere l'abbraccio virtuale dei tifosi e quello concreto dei compagni. Qualcosa però è andato storto per Joao Mario che in trance agonistica si è tolto la maglia, gettandola via. L'entusiasmo incontenibile del calciatore gli ha giocato un brutto scherzo, facendogli perdere lucidità: pochi secondi prima del ritorno a metà campo, gli si è avvicinato il terzino Grimaldo che gli ha sussurrato qualcosa. Il labiale è inequivocabile: "Sei già ammonito!".

A quel punto a Joao Mario è caduto il mondo addosso come confermato dalla sua reazione "C***o!". Mani sulla testa per il centrocampista che si è reso conto in quel momento di andare incontro al secondo cartellino, essendosi tolto la maglia, e dunque all'espulsione. Poco dopo infatti, l'arbitro ha applicato il regolamento, con Joao che gli ha stretto la mano, consapevole di aver commesso una colossale ingenuità.

Alla fine comunque l'ex calciatore dell'Inter sui social ha festeggiato il successo, con tanto di immagini della sua esultanza. Tra i commenti è spuntato anche quello di un suo grande amico ed ex compagno, Bruno Tabata ora al Palmeiras che simpaticamente ha scritto: "Ti sei dimenticato di avere un cartellino, vero papà?". A quel punto Joao ha ammesso candidamente: "Me ne sono completamente dimenticato, fratello".

901 CONDIVISIONI
Ronaldo trascinato in un corpo a corpo furioso con Mings, sembra wrestling: devono separarli
Ronaldo trascinato in un corpo a corpo furioso con Mings, sembra wrestling: devono separarli
Lo Sporting chiede 30 milioni di risarcimento per Joao Mario: l'Inter pronta ad agire per vie legali
Lo Sporting chiede 30 milioni di risarcimento per Joao Mario: l'Inter pronta ad agire per vie legali
Sossio Aruta torna a giocare a 51 anni, ha trovato squadra:
Sossio Aruta torna a giocare a 51 anni, ha trovato squadra: "Nella vita mai mollare"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni