Sciolti i dubbi (per ora) sul futuro di Ivan Perisic. Il Bayern Monaco, in linea con le dichiarazioni recenti di mister Flick, ha ufficializzato il mancato riscatto del cartellino dell'esterno offensivo croato arrivato nella scorsa estate. Il classe 1989 dunque torna all'Inter, club a cui è legato da un contratto fino al 2022. Cosa succederà ora? La società milanese, valuterà il da farsi, anche se al momento è difficile pensare ad una sua permanenza a Milano.

Ufficiale, Ivan Perisic lascia il Bayern Monaco e torna all'Inter

Attraverso una nota il Bayern Monaco ha dato il benservito a Ivan Perisic. Dopo una stagione ricca di soddisfazioni, con 35 presenze, 8 gol e 10 assist, il croato che ha messo una firma importante sul triplete dei bavaresi, è stato formalizzato il mancato riscatto dall'Inter. I campioni d'Europa non hanno trovato l'accordo con la società di Suning: avrebbero infatti voluto acquistare a titolo definitivo il cartellino di Perisic per una cifra inferiore ai 15 milioni (dopo i 5 già versati) concordati nella scorsa estate. Ecco allora la partenza commentata con queste parole dall'allenatore Flick: "Vorrei ringraziare Ivan per le sue prestazioni e il contributo alla vittoria del triplete. Ci è piaciuto molto lavorare con lui. Soprattutto nell'ultimo turno di Champions League a Lisbona si è potuto vedere che qualità ha Ivan".

Inter, cosa succede ora con Ivan Perisic

Cosa succederà ora a Ivan Perisic? Quale sarà il suo futuro all'Inter? Il club nerazzurro al momento ritrova dunque l'esterno offensivo croato, che ha un contratto fino al 2022. Al momento sembrano più alte le percentuali relative ad un addio, piuttosto che quelle di una possibile permanenza alla corte di Conte. L'obiettivo dei nerazzurri sarà quello di spingere per una cessione a tiolo definitivo che permetterebbe di monetizzare e ottenere un discreto tesoretto di mercato.