Sorride l'Inter per la conquista della semifinale d'Europa League e sorride anche Marcelo Brozovic. Il centrocampista nerazzurro, punto cardine dell'assetto tattico della squadra di Antonio Conte, ha ottenuto nuovamente la sua patente. Già, perchè il croato solo qualche settimana fa, precisamente l'11 luglio scorso, era stato protagonista di un episodio spiacevole che aveva fatto indignare anche la stessa società. A Brozovic fu infatti ritirata la patente dopo essere passato col rosso ad un semaforo. Il giudice di pace di Milano ha dunque deciso di accettare il ricorso presentato dal legale del centrocampista: l'alcoltest non era regolare, ecco perché è stato graziato.

Inter, a Brozovic viene ridata la patente

E' la fine di uno spiacevole episodio per Marcelo Brozovic che ha dunque riavuto la sua patente. Il ritiro della tessera di guida aveva infatti indignato l'Inter che non aveva, ovviamente, preso bene questa decisione, soprattutto per via del comportamento del giocatore. Brozovic era infatti transitato col rosso in centro a Milano. Fermato dai carabinieri era stato anche sottoposto all'alcoltest. Era l'11 luglio e la patente del giocatore fu revocata fra lo stupore dello stesso ambiente interista e del croato.

Nel frattempo Brozovic ha continuato a giocare con la squadra di Conte mostrando sempre prestazioni importanti che lo hanno da sempre caratterizzato in nerazzurro. Il giocatore però, evidentemente, non ha digerito la decisione e così si è affidato ad un legale per riavere indietro di nuovo la sua patente di guida. Detto fatto, oggi la svolta con il giudice di pace di Milano che ha accettato il ricorso presentato dall'avvocato Danilo Buongiorno, che ha dunque ridato la patente a Brozovic, adesso pronto più che mai a giocare con la carica giusta la semifinale di Europa League.