Dopo aver saltato il match con la Sampdoria e quello con il Sassuolo, Marcelo Brozovic non ci sarà neanche per la sfida del ‘Tardini' di Parma. Il centrocampista croato, è infatti ancora ai box a causa di un risentimento al muscolo tibiale posteriore della gamba sinistra, riscontrato poco prima del ritorno in campo dopo lo stop del campionato. Il giocatore di Antonio Conte, che nelle ultime ore aveva lavorato a parte e provato a forzare, si è dovuto arrendere ed è rimasto a Milano mentre i compagni partivano per Parma.

Per Antonio Conte, che reputa Brozovic uno dei suoi giocatori fondamentali, è un problema non da poco dopo il nuovo infortunio (distrazione del bicipite femorale destro) che nei giorni scorsi ha messo fuori uso anche Stefano Sensi. Contro la formazione di Roberto D'Aversa, il vice allenatore Stellini (Conte è squalificato) non avrà neanche Vecino, Skriniar e Bastoni e dovrebbe mettere in campo una squadra con alcuni cambi rispetto al pareggio di San Siro con il Sassuolo.

Le scelte e le parole di Stellini

Davanti ad Handanovic, la linea difensiva dovrebbe dunque prevedere l'impiego di Godin, D'Ambrosio e dello stesso de Vrij, a centrocampo il quartetto Candreva, Barella, Gagliardini e Young, con Eriksen confermato trequartista dietro a Lukaku e Lautaro Martinez. "Veniamo da un periodo pieno di incognite per tutti dopo il lockdown – ha spiegato Stellini, ai microfoni di ‘Inter Tv' – Ci mancano undici partite e dobbiamo recuperare le energie mentali perché senza la testa il fisico è difficile che possa sorreggerti. La lotta scudetto? Serve pensare una partita alla volta, alla fine avremo il risultato che ci meriteremo di avere. Il caldo è una componente normale e c'è per tutti. In Germania all'inizio abbiamo visto un calo dell'intensità e ce lo aspettavamo, ma per noi ogni partita è importante".