Il Napoli si è rimesso in marcia, tre vittorie consecutive hanno ridato serenità alla squadra e gioia a tutto l’ambiente che ora con fiducia guarda alla seconda parte della stagione. Sono arrivati tre giocatori nuovi, la squadra corre di più e Gattuso ha portato ordine anche nello spogliatoio, dove c’erano state alcune serie frizioni nel mese di novembre. Di quegli scontri è tornato a parlare Lorenzo Insigne. Il capitano che ha ammonito tutta la squadra ha anche detto che ormai è tutto alle spalle, il Napoli deve pensare a recuperare punti e deve giocare contro il Barcellona come ha fatto con il Liverpool.

Dopo la partita con il Salisburgo

Al termine della partita di Champions con il Salisburgo, del 6 novembre, ci fu l'ammutinamento al San Paolo. I calciatori del Napoli decisero di non andare in ritiro, e ci furono forti tensioni tra i giocatori e la società. Quella decisione ha creato enormi polemiche, delle pesanti multe, e ha anticipato la fine dell’era Ancelotti e prodotto una serie, lunga, di partite senza i tre punti. Insigne dopo tempo dice chiaramente che in quei momenti sbagliarono tutti. Il capitano ammette l’errore e afferma che ora bisogna solo guardare al futuro:

Dopo la partita col Salisburgo c'è stato un pochino di casino che si poteva evitare, ma è colpa di tutti. Ora non pensiamo al passato, rimaniamo compatti e uniti.

Napoli-Barcellona di Champions

Il 25 febbraio al San Paolo si presenterà il Barcellona, che giocherà contro il Napoli la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions. Una sfida che sembra impari, ma i partenopei ci credono. Nell’intervista rilasciata a Sky Insigne dà fiducia a tutto l’ambiente ricordando la doppia sfida con il Liverpool:

Ogni volta che incontriamo il Liverpool facciamo grandi prestazioni. Contro di loro abbiamo fatto una partita stratosferica. Siamo diventati la loro bestia nera. In due gare gli abbiamo preso quattro punti e questo è motivo di grande soddisfazione. Siamo usciti da Anfield con un pareggio che è servito a molto, anche se volevamo la qualificazione con un turno di anticipo.