Lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia sinistra. È questa l'entità dell'infortunio che Douglas Costa ha riportato durante la partita di Verona. La fitta avvertita era stato un brutto segnale, per l'ex aBayern Monaco costretto a uscire preoccupato e a capo chino per la delusione, consapevole di rischiare un lungo stop. Non sarà così per fortuna ma questi 20 giorni di tempo necessari per ristabilirsi e guarire mettono in forte dubbio la sua partecipazione all'andata di Champions contro il Lione così come la sua partecipazione alla sfida clou contro l'Inter del 1° marzo. Magari per allora ce la farà a essere pronto (e resta da capire quali saranno le sue condizioni) ma è certo che Sarri lo perderà per i prossimi impegni.

Il report ufficiale della Juventus su Douglas Costa

Gli accertamenti diagnostici a cui è stato sottoposto questa mattina Douglas Costa  – come comunicato dalla Juventus nella nota ufficiale – hanno evidenziato una lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia sinistra. I tempi per il suo completo recupero sono di circa 15 -20 giorni.

L'ex Bayern Monaco aveva effettuato le visite mediche questa mattina allo J-Medical: il dolore avvertito al flessore della coscia destra non era stato foriero di buone notizie sulle condizioni. Un ulteriore incidente di percorso che aggiunge zavorra (e problemi) ai piani dell'allenatore, già in difficoltà per le due sconfitte subite nelle ultime 3 partite (Napoli ed Hellas) che hanno annullato il vantaggio in classifica sulle dirette concorrenti, Inter e Lazio.

Quali e quante partite salta il brasiliano

Una brutta notizia in vista della Coppa Italia, del doppio confronto in Coppa contro i francesi (andata 26 febbraio in trasferta, ritorno 17 marzo all'Allianz Stadium) e del big match che può valere una buona fetta di scudetto. In mezzo ci sono anche le due gare di campionato contro Brescia e Spal.