177 CONDIVISIONI
9 Novembre 2021
14:28

Immobile si sfoga a pochi mesi dagli Europei: “Sembrava non facessi parte del gruppo azzurro”

Ciro Immobile ha parlato in conferenza stampa a pochi giorni dalla sfida che l’Italia giocherà contro la Svizzera e che sarà decisiva per la qualificazione ai prossimi Mondiali 2022 in Qatar. L’attaccante della Lazio però si è detto dispiaciuto e si sfoga a pochi mesi dalla vittoria degli Europei: “Questa è una cattiveria bella e buona”.
A cura di Fabrizio Rinelli
177 CONDIVISIONI

La Nazionale Italiana di calcio allenata da Roberto Mancini tornerà in campo per le gare decisive valide per la qualificazione ai prossimo Mondiali 2022 in Qatar. Nel corso della conferenza stampa odierna, Ciro Immobile ha parlato del suo momento attuale, di quello del gruppo azzurro e di ciò che ha vissuto personalmente dopo la vittoria degli Europei. Specie su quest'ultimo aspetto si è concentrata l'attenzione dell'attaccante della Lazio, spesso al centro delle critiche per le sue prestazioni non proprio esaltanti con l'Italia rispetto a quanto costantemente mostrato in maglia biancoceleste.

"Le critiche quando indossi questa maglia fanno parte del gioco – ha detto Immobile – Con la Lazio sto facendo numeri importanti e cerco di fare il massimo anche con questa casacca". Immobile era stato assente negli ultimi impegni e adesso è invece pronto per andarsi a riprendere quel Mondiale che nel 2018 gli passò davanti in quella folle notte di San Siro contro la Svezia. Mancini ha usato parole importanti nei suoi confronti per caricarlo sperando che possa fare la differenza anche con l'Italia nel match contro la Svizzera: "Ringrazio il Ct per le bellissime parole spese per me, mi hanno fatto piacere". Ma allo stesso tempo Immobile si è detto ferito dalle critiche ricevute durante il torneo.

Immobile è sincero e non nasconde il dispiacere: "Non nego che le critiche mi abbiano fatto soffrire un po' – ha dichiarato l'attaccante azzurro – So benissimo che non si possono paragonare i numeri della Lazio con quelli in Nazionale, ma è vero anche che giochiamo 7-8 gare l'anno e magari arrivi in una condizione non proprio buona". L'attaccante campano fa una promessa a lui stesso: "Vorrei fare gli stessi gol, ma non tutto ciò che desideriamo ci riesce". Immobile ha voglia di rivalsa, voglia di dimostrare che anche con la maglia dell'Italia possono arrivare gli stessi gol segnati alla Lazio, ma ha fatto sapere di essere ancora molto risentito per quanto accaduto durante gli Europei:

"Mi dispiace a volte non avere lo stesso trattamento degli altri – ha detto a sorpresa il giocatore – Sembrava che non facessi parte dei 26 dell'Europeo e questa è una cattiveria bella e buona". Una dichiarazione a sorpresa quella di Immobile che però ha sempre mostrato grande impegno così come tutto il resto del gruppo azzurro: "Sono soddisfatto per quanto faccio con questa maglia, le prestazioni sono buone, ma so che devo fare qualche gol in più". 

177 CONDIVISIONI
"Noi come Lippi": per Roberto Mancini, l'Italia non solo andrà ai Mondiali, ma li vincerà
"Noi come Lippi": per Roberto Mancini, l'Italia non solo andrà ai Mondiali, ma li vincerà
"Pensavo di passare": Mancini spiazzato dalla sua Italia nelle qualificazioni ai Mondiali
"Pensavo di passare": Mancini spiazzato dalla sua Italia nelle qualificazioni ai Mondiali
Giovinazzi ora può sfogarsi, il calvario nell'ultimo anno in Alfa Romeo: "Mesi difficilissimi"
Giovinazzi ora può sfogarsi, il calvario nell'ultimo anno in Alfa Romeo: "Mesi difficilissimi"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni