671 CONDIVISIONI

Immobile a colloquio con l’arbitro Massa nel tunnel durante il derby: “Ma dimmi una cosa”

Nel derby tra Lazio e Roma conclusosi 0-0 verso la fine del primo tempo c’è stato un accenno di rissa tra i giocatori a seguito di un intervento di Ciro Immobile su Gianluca Mancini. Per l’arbitro Massa punito con un giallo, di cui il capitano biancoceleste ha preteso spiegazioni durante l’intervallo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Pediglieri
671 CONDIVISIONI
Immagine

Il derby di Roma si è consumato nel pomeriggio di domenica senza alcun gol, con le due squadre della Capitale che si sono date battaglia per spartirsi alla fine un punto a testa. Una gara gagliarda e agonistica ma anche corretta in cui l'arbitro Massa ha dovuto gestire solamente alcuni sporadici episodi delicati. Tra cui un accenno di rissa a fine primo tempo, quando dopo un'entrata su Mancini e successivo parapiglia, Ciro Immobile si è visto ammonire senza capirne il motivo. Chiedendo poi, proprio al direttore di gara poco prima di rientrare per il secondo tempo, spiegazioni dirette.

Proprio Ciro Immobile è stato infatti il primo ammonito in casa Lazio, al 38′ minuto: in una azione offensiva prolungata da parte degli uomini di Sarri, il capitano biancoceleste ha provato a recuperare una palla sporca al limite dell'area di rigore, preceduto da Mancini. Immobile entra in scivolata sul difensore giallorosso, proprio con l'arbitro Massa a pochi passi, che fischia l'intervento falloso. Mancini resta a terra dolorante, Immobile alza le mani a sua difesa, ma l'episodio accende gli animi e ne scaturisce una piccola rissa.

L'intervento in scivolata di Immobile su Mancini davanti a Massa
L'intervento in scivolata di Immobile su Mancini davanti a Massa

Per qualche istante la situazione sfugge di mano, con Pedro che interviene spingendo via Paredes, per poi essere trattenuto da Cataldi mentre si fa avanti anche Llorente. Nel mezzo della discussione ci si trova anche Immobile che si vede sventolare i cartellino da Massa. Poi, la situazione rientra nei binari della gara, con il capitano laziale che si chiarisce in modo definitivo ancora con Paredes. Ma per l'attaccante della Lazio e della Nazionale resta un tarlo nella testa che richiede spiegazioni e così, nel tunnel prima di rientrare per il secondo tempo, approfitta nel chiedere direttamente a Massa il motivo dell'ammonizione.

La decisione dell'arbitro: giallo per il capitano della Lazio
La decisione dell'arbitro: giallo per il capitano della Lazio

"Ma dimmi una cosa" inizia Immobile inquadrato dalle telecamere fisse nel tunnel, "nella rissa, quella là, mi hai ammonito?". Nel video appare l'interlocutore, l'arbitro Massa che chiarisce i dubbi. "No, non per la rissa. Io ti ho ammonito per il fallo. Per la rissa se ne ammonisco, ne ammonisco due, uno per parte. Era per il fallo". Una spiegazione che lascia comunque perplesso Immobile che dà il proprio punto di vista finale: "Mah… avrei accettato l'ammonizione più per la rissa…" risponde sorridendo, "per farti capire che preferivo fosse stato per quello".

Poco male: il capitano laziale ha proseguito regolarmente il match senza più incorrere in sanzioni e l'arbitro Massa ha controllato il match fino al 90′ in un secondo tempo in cui ha dovuto estrarre altri tre cartellini gialli, per un totale di 8, distribuiti equamente tra Lazio e Roma, in perfetta parità come nel tabellino finale.

671 CONDIVISIONI
Fabiani ha messo le mani addosso all'arbitro dopo Lazio-Bologna: cosa è successo nel tunnel
Fabiani ha messo le mani addosso all'arbitro dopo Lazio-Bologna: cosa è successo nel tunnel
Cosa rischia Simone Inzaghi dopo la telefonata negli spogliatoi durante Roma-Inter da squalificato
Cosa rischia Simone Inzaghi dopo la telefonata negli spogliatoi durante Roma-Inter da squalificato
L'arbitro fischia la fine mentre Cancellieri calcia a porta vuota: cosa succedeva in caso di gol
L'arbitro fischia la fine mentre Cancellieri calcia a porta vuota: cosa succedeva in caso di gol
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni