521 CONDIVISIONI
1 Agosto 2022
18:25

Il metodo Tudor sconvolge lo spogliatoio del Marsiglia: squadra spaventata, chiamano il presidente

L’esperienza di Igor Tudor al Marsiglia non è iniziata nel migliore dei modi. Dopo l’addio lampo di Camoranesi, arrivano altre indiscrezioni su turbolenze interne con i giocatori pronti a rivolgersi direttamente al presidente.
A cura di Marco Beltrami
521 CONDIVISIONI

Gli spifferi che filtrano dallo spogliatoio del Marsiglia raccontano di un'atmosfera molto particolare intorno al nuovo mister Igor Tudor. Quest'ultimo reduce dalla più che positiva esperienza al Verona, è stato chiamato dal neo-presidente Longoria a prendere le redini della squadra dopo le dimissioni di Jorge Sampaoli. Un'eredità non semplice da raccogliere, soprattutto alla luce del feeling instauratosi tra l'ex ct di Cile e Argentina e il gruppo, destabilizzato dal suo addio. Come se non bastasse poi l'impatto del nuovo manager croato con l'ambiente OM non è stato a quanto pare dei migliori, con la marcia d'avvicinamento all'esordio stagionale contro il Reims in Ligue 1, abbastanza turbolenta.

Il sentore che le cose non stessero andando per il verso giusto lo si è capito già nei giorni scorsi, quando c'è stata la separazione lampo tra i "vecchi amici" Tudor e Camoranesi. Il campione del mondo sembrava destinato a ricoprire il ruolo di braccio destro del suo ex compagno di squadra alla Juventus e invece dopo una sola settimana di collaborazione ecco la partenza, sorprendente. Al netto delle dichiarazioni ufficiali che raccontano di una scelta già pianificata inizialmente, i proverbiali rumours hanno evidenziato divergenze forti tra i due, sfociate anche in contrasti duri davanti al gruppo.

A proposito di indiscrezioni, anche quelle riportate dal quotidiano La Provence confermano un clima tutt'altro che sereno. Infatti i metodi di Igor Tudor non sono particolarmente apprezzati da alcuni giocatori, che risentono particolarmente del cambiamento rispetto al passato targato Sampaoli. Il croato simpatico e affabile fuori dal campo, si trasforma poi nello spogliatoio e sul terreno di gioco. Una fonte vicina ad un giocatore dell'Olympique Marsiglia in particolare ha rivelato: "Non esita a fronteggiare i giocatori e urlare contro di loro". Alcuni calciatori come Gerson, Cengiz Ünder, e Amavie avrebbero a quanto pare saggiato il carattere di Tudor, per una situazione diventata poco piacevole.

In particolare nello spogliatoio il carattere troppo esigente e alcuni sproloqui di Tudor, non sono visti di buon grado anche perché diversi giovani ne avrebbero già risentito. Proprio per questo, La Provence racconta della volontà da parte di diversi calciatori, guidati da capitan Payet, di incontrare il presidente Longoria per cercare di cambiare le cose in vista dell'esordio stagionale. Richieste tecniche, sul progetto di gioco molto differente rispetto al recente passato, e soprattutto la volontà di sottolineare l'atmosfera tesa e pesante che si respira nello spogliatoio con la richiesta di un atteggiamento diverso da parte di Tudor. Come andrà a finire? E quale sarà la risposta di Longoria, grande estimatore di Tudor? L'inizio della stagione si avvicina e le incognite ora sono maggiori delle certezze.

521 CONDIVISIONI
Due giocatori della Juve rifiutano la contestazione e abbandonano i compagni: non gli importa
Due giocatori della Juve rifiutano la contestazione e abbandonano i compagni: non gli importa
Spagna femminile in rivolta, in 15 contro il Ct lasciano la Nazionale:
Spagna femminile in rivolta, in 15 contro il Ct lasciano la Nazionale: "Dovranno chiedere perdono"
Il Tottenham fa i conti con la furia di Conte: urla nello spogliatoio, poi scatta la punizione
Il Tottenham fa i conti con la furia di Conte: urla nello spogliatoio, poi scatta la punizione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni