Dopo il derby di Coppa Italia contro l'Inter perso nei minuti di recupero, l'allenatore del Milan Stefano Pioli si è presentato ai microfoni di Rai Sport e proprio ad inizio collegamento, credendo di non essere ancora in onda, si è lasciato sfuggire un commento che fa capire come probabilmente qualcosa a cui aveva assistito (o aveva sentito) non gli era andato giù: "Se non siete capaci di farlo non lo fate" ha detto infatti il tecnico apparso molto stizzito. La frase si è sentita nitidamente ma non è chiaro a chi e cosa facesse riferimento.

Nel corso dell'intervista poi Pioli è stato molto pacato e ha risposto con grande educazione a tutte le domande rivoltegli dallo studio: "Dispiace essere usciti, tenevamo alla competizione. La gara ci ha detto che possiamo tenere testa ad una squadra molto forte, essere rimasti in dieci ci ha complicato la situazione. La differenza l'ha fatta solo il fatto di essere rimasti in dieci, in undici contro undici era aperta ad ogni risultato e noi eravamo in vantaggio".

L'allenatore del Milan dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano dei nerazzurri è anche tornato sulla rissa che ha fine primo tempo ha visto coinvolti Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku: "Ha influito, la prima ammonizione ha causato l'espulsione. Sono adulti e vaccinati, non so cosa si sono detti, può capitare, bisogna passarci sopra e pensare alla prossima" ha detto a riguardo.

Per Stefano Pioli però non è tutto da buttare ciò che si è visto questa sera a San Siro, al di là dell'inevitabile delusione per la sconfitta nel derby che ha sancito l'eliminazione dalla Coppa Italia: "In dieci è diventata ancora più difficile, siamo diventati un po' ingenui sul fallo del rigore. È stata una buona prestazione, esco da questa sconfitta molto fiducioso sul nostro futuro" ha difatti chiosato.