Classe 2001 e già ha una clausola rescissoria, da contratto, di 50 milioni di euro. E’ ciò che ha dovuto firmare Sergi Rosanas Moragas, terzino destro, ma anche centrale difensivo del Barcellona B. Prolungando il suo contratto fino al 2023, i blaugrana hanno voluto blindare l’ennesimo gioiello della propria scuderia, quella ‘cantera’ che tanti campioni ci ha consentito di ammirare in questi ultimi anni. Su Rosanas c’erano diversi top club europei che avrebbero voluto assicurarsi le prestazioni dell’ennesimo talento blaugrana. Ma il Barcellona ha bruciato tutti sul tempo assicurandoselo almeno per altri 3 anni.

Rosanas e la clausola rescissoria da 50 milioni di euro

Ciò che sorprende maggiormente di questa operazione sono sicuramente i costi, oramai esorbitanti in questo calcio senza limiti. Blindare un talento del proprio vivaio è lecito, certo, ma ad una cifra pari a 50 milioni di euro, senza aver mai neanche esordito in prima squadra, diventa un dettaglio non da poco. Rosanas ha infatti giocato 5 gare in Youth League risultando comunque come uno dei migliori in campo e che ben riusciva a figurare rispetto agli altri pari età. Quella del Barcellona è stata una mossa non di poco conto che certifica la qualità di un talento assolutamente purissimo.

E pensare che Erling Haaland, l’attaccante ex Salisburgo, che ha stregato l’Europa del calcio soprattutto dopo il passaggio al Borussia Dortmund, con un anno in più (classe 2000), ha una clausola rescissoria pari a 75 milioni, solo 25 milioni più di Rosanas, il che certifica una certa disparità. Al Barcellona però sono certi, questo giocatore farà strada. Abile in fase di posizionamento e di equilibrio in campo. Rosanes abbina una buona tecnica individuale alla tenuta fisica e mentale tipica dei profili ideali da sempre preferiti per la società catalana.