Il Giudice Sportivo ha deciso: Juventus-Napoli 3-0 a tavolino, punto di penalizzazione per gli azzurri. È questo il verdetto emesso relativamente alla mancata disputa della partita del 4 ottobre scorso. Il comunicato è stato emesso nella giornata odierna dopo una settimana di rinvio per studiare la documentazione relativa al caso e per l'indagine che era stata aperta sul club partenopeo. La gara non si giocò poiché i partenopei non si presentarono all'Allianz Stadium di Torino in seguito alla direttiva dell'Asl campana che ne bloccava viaggio e trasferta a causa delle positività al coronavirus di ZielinskiElmas e un dirigente.

Tutti erano risultati contagiati dal ‘focolaio Genoa' che – dopo la sfida del San Paolo – registrò ben 22 tesserati (di cui 17 calciatori) infetti dal Covid-19.

Juventus-Napoli: 3-0 a tavolino, -1 punto agli azzurri

Dopo un supplemento di analisi sono trascorsi 10 giorni da quelle immagini della Juventus in campo, da sola, ad attendere i canonici 45′ prima di ascoltare il fischio dell'arbitro che avrebbe da lì a poco decretato la mancata disputa della partita. La decisione è poi passata al Giudice Sportivo che solo oggi ha dunque emesso il verdetto. Cosa può fare il Napoli? Presentare ricorso in appello ed eventualmente in tutti i gradi della giustizia sportiva.

I motivi della decisione del Giudice Sportivo

Nelle motivazioni il Giudice Sportivo ha spiegato come non siano state riscontrate “cause di forza maggiore” che impedissero la partenza per Torino da parte della squadra. Ma non solo, il Giudice Sportivo ha anche specificato come le indicazioni delle ASL (nella giornata di sabato) non erano incompatibili con l’applicazione del protocollo FIGC.

Gli atti delle Aziende sanitarie delineano un quadro che non appare al Giudice affatto incompatibile con l’applicazione delle norme specifiche dell’apposito Protocollo sanitario FIGC e quindi con la possibilità di disputare l’incontro di calcio programmato a Torino.

Nel dispositivo ha anche precisato che la società azzurra aveva già dalla sera precedente provveduto ad annullare il volo charter di fatto rendendo "oggettivamente di suo impossibile" la trasferta anche sotto il profilo logistico. Il giudice ha deciso dunque sulla mancata presenza del Napoli a Torino e sulle "cause di forza maggiore" rivendicate dal Napoli. Deliberato che poteva farlo, ha applicato l'articolo 10 della giustizia sportiva decretando il 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione in classifica.