88 CONDIVISIONI

Fiorentina-Juventus a rischio rinvio per il maltempo in Toscana: cosa sappiamo oggi

La tempesta Ciaran potrebbe far slittare la partita tra Fiorentina e Juventus, in programma domani sera a Firenze: le parole del presidente della Regione Giani e le ultime notizie.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Ada Cotugno
88 CONDIVISIONI
Immagine

L'appello della Curva Fiesole è chiaro, la partita deve essere rinviata. Le ore che precedono Fiorentina-Juventus sono caratterizzate dalla grande apprensione per il maltempo in Toscana: gran parte della regione è messa in ginocchio dalla tempesta Ciaran e il tifo organizzato della Viola si è esposto per non giocare la partita in programma domani sera allo stadio Artemio Franchi.

Un appello accorato, espresso tramite un comunicato: "In maniera netta, decisa e categorica, la Curva Fiesole chiede che la partita sia rinviata, che le energie e le risorse siano dedicate esclusivamente alla nostra gente in difficoltà e non per far svolgere un evento sportivo". Già nella giornata di ieri la partita sembrava a rischio, ma le ultime notizie non hanno cambiato il calendario del prossimo turno della Serie A che al momento resta invariato.

Immagine

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani è intervenuto personalmente per chiarire la questione. Sulle frequenze di Radio Bruno ha lodato l'iniziativa dei tifosi, allontanando però un possibile slittamento di Fiorentina-Juve che non è ritenuto una priorità: "Non mi voglio prestare a opinioni su argomenti che adesso non sono prioritari, però la curva Fiesole in questi momenti, comunque vada a finire la vicenda, ha dimostrato una posizione di grande buon senso, mi sento orgoglioso di chi vive come questi ragazzi l’identità della città non pensando solo a quello che è lo scopo per cui sono aggregati. Il tifo della Fiorentina dimostra affetto e partecipazione all’impegno di chi sta operando in una condizione di emergenza. Mi sento orgoglioso della Curva Fiesole".

Immagine

Dalla curva della Fiorentina intanto continuano le richieste di rinvio per il rispetto delle vittime, dei loro familiari e per chi sta lottano contro una catastrofe naturale. Dopo la presa di posizione netta gli ultras della Fiorentina hanno avviato anche una raccolta di materiali di prima necessità da destinare a chiunque ne avesse bisogno. Ma tutto ciò non basta per decidere lo spostamento della partita.

Il presidente Giani non ha confermato il nomale svolgimento dell'evento, ma tutto fa supporre che domani sera le due squadre andranno regolarmente in scena al Franchi, probabilmente senza la bella coreografia che tutta la curva aveva preparato per accogliere la Juve. E, a proposito di bianconeri, anche a Torino le notizie sono poche e incerte.

In conferenza stampa Massimiliano Allegri ha parlato della trasferta di Firenze e del possibile rinvio a causa dell'alluvione. Il viaggio verso la Toscana al momento resta confermato: "Questo non lo so, ci sono gli organi di competenza che decideranno. Noi oggi ci alleniamo e poi partiamo per Firenze. L'importante è che la partita si svolga in una situazione di normalità, per quello che potrà essere". 

88 CONDIVISIONI
Perché De Laurentiis ha chiuso con DAZN e cosa rischia il Napoli adesso
Perché De Laurentiis ha chiuso con DAZN e cosa rischia il Napoli adesso
Perché il contatto Okoye-Milik non è da rigore e Sommer-Nzola sì: "C'è una differenza"
Perché il contatto Okoye-Milik non è da rigore e Sommer-Nzola sì: "C'è una differenza"
L'agente di Bonaventura attacca la Fiorentina dopo l'affare Juve sfumato: "Sono persone permalose"
L'agente di Bonaventura attacca la Fiorentina dopo l'affare Juve sfumato: "Sono persone permalose"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views