362 CONDIVISIONI
10 Maggio 2022
18:08

FIFA non si chiamerà più FIFA, nasce EA Sports FC: cosa cambierà (oltre al nome)

FIFA e EA Sports hanno interrotto l’accordo che aveva dato vita da 30 anni ad oggi al più famoso e amato videogioco sul calcio: “Inizia una nuova era”
A cura di Alessio Pediglieri
362 CONDIVISIONI

FIFA ed EA Sports hanno concluso ufficialmente la loro storica partnership che durava da circa trent'anni per i videogiochi sportivi. E' arrivata dunque la fine di un'epoca che ha prodotto uno dei giochi più popolari di tutti i tempi. Dopo mesi di trattative tra il produttore di videogiochi Electronic Arts e la FIFA, l'organo di governo globale del calcio, non si è riusciti a trovare un nuovo accordo per estendere ancora l'intesa che aveva dato vita ad un gioco interattivo che si era trasformato negli anni in un vero e proprio fenomeno culturale.

"Dopo quasi 30 anni in cui abbiamo creato esperienze calcistiche interattive che hanno definito il genere, inizieremo presto una nuova entusiasmante era" si legge nel comunicato ufficiale diffuso dalla EA Sports. "L'anno prossimo, EA SPORTS FC diventerà il futuro del calcio di EA SPORTS. Insieme ai nostri oltre 300 partner calcistici di cui deteniamo la licenza, siamo pronti a portare le esperienze calcistiche globali a nuove vette, nell'interesse degli appassionati di calcio di tutto il mondo"

Parte delle trattative tra FIFA ed EA Sports si è arenata sull'evoluzione di come sta cambiando il mondo digitale. I prodotti e i giochi più recenti sono stati sempre più visti come mondi digitali tanto quanto i videogiochi classici e la FIFA non ha voluto perdere l'occasione, concedendo in licenza il proprio nome in altri prodotti. Tutto ciò ha scatenato l'ira dei vertici EA: "Un nome che abbiamo costruito e che abbiamo messo in primo piano e al centro del progetto e che identifica il nostro prodotto, in pratica diventa un sinonimo di giochi per tutti? Abbiamo investito negli anni centinaia di milioni di dollari per costruirlo e ora ‘Epic Games' può entrare e ottenere una licenza senza problemi?".

Domande che non hanno avuto risposta se non negli intenti FIFA confermati dalle volontà di Infantino che, da quando ne è presidente, ha avuto non poche difficoltà nei rapporti commerciali con la EA Sports. Ma di fatto, cosa cambierà per gli appassionati del videogioco? Fondamentalmente nulla di eclatante, perché la maggior parte dei club e delle stelle più famose del mondo sarà ancora giocabile all'interno di "EA SPorts FC". Questo grazie agli accordi di licenza separati con le loro squadre e i diversi campionati, anche se la Coppa del Mondo e altri eventi controllati direttamente dalla FIFA non saranno più inclusi. "Ci piacerebbe continuare a rappresentare la Coppa del Mondo attraverso il gioco" hanno fatto sapere da EA, ma al momento la FIFA sembra aver fatto spallucce, concentrata a 360 gradi sull'evento in Qatar.

"Saranno presenti le stesse fantastiche esperienze, modalità, campionati, tornei, club e atleti. Ultimate Team, Modalità Carriera, Pro Club e VOLTA Football saranno tutti presenti. Il nostro eccezionale portafoglio di licenze con oltre 17.000 giocatori, più di 700 squadre, più di 100 stadi e 30 campionati in cui abbiamo continuato ad investire per decenni sarà ancora presente, solo su EA SPORTS FC" continua la nota ufficiale di EA Sports. "Questo include partnership esclusive con Premier League, La Liga, Bundesliga, Serie A, MLS ed altre ancora. Ci impegniamo a garantire che il prossimo FIFA sia il migliore di sempre".

362 CONDIVISIONI
Ecuador ai Mondiali, non ci sarà alcun ripescaggio: la FIFA ha deciso
Ecuador ai Mondiali, non ci sarà alcun ripescaggio: la FIFA ha deciso
Commissioni agli agenti dei calciatori, ecco il nuovo regolamento FIFA: tetto massimo e trasparenza
Commissioni agli agenti dei calciatori, ecco il nuovo regolamento FIFA: tetto massimo e trasparenza
La FIFA proroga al 2023 la regola di svincolo per giocatori stranieri di club russi ed ucraini
La FIFA proroga al 2023 la regola di svincolo per giocatori stranieri di club russi ed ucraini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni