Mercoledì 4 novembre la Juventus giocherà la terza partita della fase a gironi di Champions League. I bianconeri in Ungheria affronteranno il Ferencvaros, una squadra storica guidata dall'ex partner offensivo di Shevchenko alla Dinamo Kiev e cioè l'ucraino Rebrov. Il Ferencvaros ha superato i preliminari a sorpresa ed è tornato in Champions dopo oltre vent'anni, nel loro passato c'è già una grande sfida con la Juve, che gli ungheresi vinsero nel 1965.

La prima finale europea della Juve

Nella notte dei tempi del calcio, scavando, si trova un precedente illustre tra la Juventus e il Ferencvaros, che si sfidarono il 23 giugno del 1965 in palio c'era la Coppa delle Fiere, l'antesignano dell'Europa League. La finale si disputò in gara secca, a Torino, gli ungheresi si imposero per 1-0. Quella è stata la prima finale europea di sempre dei bianconeri.

Juventus-Ferencvaros, finale di Coppa delle Fiere 1965

La Juve era super favorita, ma in quella finale non giocava la sua stella il grande Omar Sivori. Mancava pure Sandro Salvadore, difensore centrale di prima fascia. Ma la squadra schierata era di tutto rispetto con il portiere Anzolin, i difensori della nazionale Castano e Bercellino, che conquisteranno l'Europeo del 1968, il forte spagnolo Luis Dal Sol, Mazzia e Stacchini – che sono stati al Padova gli scopritori di Del Piero, mentre in avanti c'era il grande Nestor Combin, franco-argentino. Il Ferencvaros era un rivale da rispettare. Il calcio della grande Ungheria non era più quel fenomenale del decennio precedente, ma i magiari arrivarono in finale eliminando Roma, Manchester United e Athletic Bilbao e in squadra c'era Florian Albert, il capocannoniere dei Mondiali del 1962, poi Pallone d'Oro.

La Juve ci prova, fa la partita, forte anche del giocare al ‘Comunale' di Torino. Ma la squadra di Heriberto Herrera finisce per perdere 1-0. La partita la decide Maté Fenyvesi, che oltre a essere una delle stelle di quella squadra e della nazionale (disputò tre Mondiali) faceva il veterinario. E il dottor Fenyvesi superò Anzolin, uno dei migliori in campo, al 74′.

Le finali della Juve nelle coppe europee

La Juventus mancò il primo trionfo europeo, lo otterrà dodici anni conquistando a Bilbao la Coppa Uefa per la prima volta. Il club bianconero ha disputato 17 finali europee, ne ha vinte sette ed è stata la prima squadra a conquistare le tre competizioni, negli anni '80 guidati da Trapattoni Platini e compagni vinsero la Coppa delle Coppe e la Coppa dei Campioni, in una triste e drammatica serata vissuta all'Heysel.