La Juventus fatica con il Brescia ma si prende i 3 punti, il Verona non sfonda il fortino dell'Udinese. Pronti-via e al Rigamonti sono le rondinelle a passare subito in vantaggio con Donnarumma, su assist perfetto di Romulo, e non senza la complicità di Szczesny. Colpiti a freddo, i bianconeri provano a reagire ma al 20′ devono fare a meno di Danilo infortunato (al suo posto Cuadrado). Alla mezz'ora ci prova ancora Balotelli su punizione, ma la conclusione è deviata in angolo. Al 40′ il pari juventino grazie all'autogol di Chancellor sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Alla ripresa, la Juventus torna in campo puntando subito su ritmi molto alti e al 63′ arriva il vantaggio con Pjanic che riprende una respinta corta della barriera, dopo un calcio di punizione di Dybala, e batte Joronen. Il Brescia non demorde e prova la via dei muscoli e dei centimetri di Matri, al posto di Donnarumma. Tra il 76′ e il 78′ ci provano prima Bisoli, poi Romulo, ma i loro tentativi finiscono fuori dallo specchio. La Juve, dal canto suo, si copre con Matuidi al posto di Dybala e i bianconeri preservano il 2-1 fino allo scadere.

Nell'altro match, al Bentegodi, si chiude sullo 0-0. Il primo tempo è da sbadigli: portieri pressoché inoperosi e zero occasioni degne di nota, fatta eccezione per una conclusione alta sulla traversa. Nella ripresa, con l'ingresso di Verre, il Verona trova maggiore incisività, sospinto anche da un ottimo Amrabat. La più ghiotta occasione è per Stepinski che di testa conclude a colpo sicuro, ma Musso si supera con una parata strepitosa. Nel finale c'è spazio anche per un tentativo di Verre e una progressione di Okaka chiusa in calcio d'angolo. Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali dei match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport.

Brescia-Juventus

Voti e pagelle

Brescia: Joronen (5,5 dalla Gazza e 7,5 dal Corriere), Sabelli (6 e 6,5), Cistana (6,5), Chancellor (6), Mateju (5,5 e 6), Martella (6,5 e 6), Tonali (7 e 6,5), Bisoli (6 e 6,5), Dessena (5,5 e 6), Romulo (6,5 e 7), Donnarumma (6,5), Matri (6), Balotelli (6,5 e 5,5). Juventus: Szczesny (5,5 e 5), Danilo (6 e sv), Cuadrado (6,5), Bonucci (7 e 6,5), De Ligt (6), Alex Sandro (5 e 6,5), Khedira (6 e 6,5), Pjanic (7), Rabiot (5,5 e 5), Ramsey (6,5), Bernardeschi (6 e 5,5), Higuain (5,5 e 5), Dybala (7).

Verona-Udinese

Voti e pagelle

Verona: Silvestri (6 e 6,5), Rrahmani (6,5 e 7), Dawidowicz (6,5), Gunter (6 e 6,5), Faraoni (6,5 e 5,5), Amrabat (7), Veloso (6,5 e 6), Lazovic (6), Zaccagni (5 e 6), Verre (6,5 e 7), Pessina (5 e 6), Di Carmine (6), Stepinski (5). Udinese: Musso (7), Becao (6 e 6,5), Troost-Ekong (6 e 6,5), Samir (6), Larsen (6 e 5), Mandragora (5,5 e 6), Jajalo (6 e 5,5), Fofana (5 e 5,5), Sema (5,5 e 6,5), Barak (5,5 e 5), Walace (5,5), Lasagna (5), Okaka (5 e 5,5).