Dalla stagione 2021/2022 ci sarà una nuova competizione Uefa: l'Europa Conference League. L'organo calcistico principale del Vecchio Continente ha comunicato i criteri di qualificazione per questa nuova manifestazione e per quanto riguarda la Serie A a qualificarsi per il neonato torneo sarà la sesta classificata. Non verranno toccati i quattro posti per l'accesso diretto in Champions League mentre andranno in Europa League la quinta e la vincitrice della Coppa Italia.

Adesso bisogna capire come verrà gestita la situazione nel caso in cui la vincitrice dalla Coppa Italia sia una delle prime quattro in campionato, la qualificazione sarà data alla settima classificata o all'altra finalista.

Europa Conference League, come funziona il nuovo torneo Uefa

Questa nuova competizione Uefa è stata approvata dal Comitato Esecutivo del massimo organo calcistico continentale nel dicembre 2018 e sarà organizzata in questo modo: ci saranno otto gironi con quattro squadre per un totale di 32 club e, dopo la prima fase, ci sarà un turno aggiuntivo da disputare prima degli ottavi tra le otto seconde e le otto terze dei raggruppamenti di Europa League. Le vincitrici dei gironi si qualificheranno direttamente agli ottavi. La vincitrice si qualificherà all'Europa League successiva.

L'organizzazione del nuovo torneo permetterà a 34 federazioni di essere rappresentate nella fase a gironi di una o più competizioni, con una cartina geografica calcistica sempre sempre più ampia. Le partite si disputeranno tutte di giovedì in due fasce orarie: 18:45 (non più 18:55) e 21:00, le stesse che verranno applicate anche agli incontri di Champions League del martedì e del mercoledì.

L'UEFA sta lavorando delineare al meglio le caratteristiche dell'Europa Conference League: oggi sono arrivati i dettagli su quali posizioni di classifica permetteranno ai club di partecipare a quella che fino a poco tempo fa era chiamata solamente "Europa League 2".