2.400 CONDIVISIONI
21 Marzo 2022
14:00

Dybala non rinnova il contratto con la Juve: addio a parametro zero dopo sette anni

Paulo Dybala non rinnoverà il suo contratto con la Juventus. È quanto emerge dopo l’incontro tra i procuratori e la dirigenza. Sarà libero di lasciare i bianconeri a fine stagione a zero.
A cura di Marco Beltrami
2.400 CONDIVISIONI

Il dado è tratto tra Paulo Dybala e la Juventus. Il numero 10 argentino non rinnoverà il contratto con i bianconeri, e sarà dunque libero di cambiare squadra al termine della stagione a parametro zero. È questo l'esito del tanto atteso incontro odierno tra i procuratori del calciatore argentino e la dirigenza della Vecchia Signora. Si va dunque verso la separazione dopo 7 anni, con Dybala che nella prossima stagione indosserà dunque una nuova casacca.

Dybala non rinnova con la Juventus, addio a fine stagione

Si è chiuso dunque con la classica e proverbiale fumata nera il vertice odierno in casa Juventus. Dopo tanti rinvii, che già avevano fatto presagire la complessità della situazione e le difficoltà per un possibile epilogo positivo, è arrivato il definitivo "the end" sulla vicenda Dybala. La proposta messa sul tavolo dal club bianconero, che prevedeva una parte fissa più bassa (circa 6 milioni di euro) rispetto all'attuale contratto, con una serie di bonus legata ad obiettivi individuali (fino ad un massimo di circa 10 milioni), non è bastata per trovare l'accordo tra le parti. Un'offerta quella dei bianconeri diversa rispetto a quella di ottobre, quando c'era stata un'intesa verbale: con 8 milioni di parte fissa, e 2 di bonus.

Una notizia che sicuramente non sarà gradita ai tantissimi tifosi della Juventus che consideravano Dybala un idolo, e che a gran voce chiedevano il rinnovo della Joya. Il rapporto tra il giocatore e la società però negli ultimi mesi si è andato complicando, come confermato per esempio dal caso dell'esultanza di Paulo dopo il gol all'Udinese con lo sguardo torvo verso la tribuna dopo le dichiarazioni di Arrivabene, considerate non troppo concilianti. La sensazione è che si sia rotto qualcosa tra le parti, con la proposta al ribasso che poi non è stata gradita dall'entourage del calciatore dopo i continui rinvii.

La Juventus dal canto suo non ha potuto fare a meno di guardare ai conti, e anche alla necessità di tenere in considerazione i continui problemi fisici di Dybala reduce da almeno due stagioni pesantemente condizionate. Se ad inizio campionato, anche a detta di Allegri, Paulo sembrava il nuovo perno bianconero per il post-Ronaldo, l'arrivo di Vlahovic a gennaio ha "spostato gli equilibri".

Dove andrà Paulo Dybala, gli scenari futuri dopo la Juventus

Cosa succederà ora a Paulo Dybala? Quale sarà il suo futuro? Al momento l'unica certezza è che a fine stagione, dopo 7 anni, il numero 10 lascerà la sua casacca per una nuova avventura professionale. Le pretendenti sul mercato non mancano sia in Italia che all'estero. Nelle scorse settimane si è parlato del possibile interesse dell'Inter, con Marotta da sempre grande estimatore della Joya. I nerazzurri potrebbero piazzare l'affondo giusto e dunque prendersi la rivincita, rispetto a 7 stagioni fa, quando la Juve riuscì a beffare tutti.

A proposito di estimatori, Diego Simeone non ha mai nascosto la sua stima per Dybala come confermato anche dagli incontri del passato. Inter, Atletico Madrid, ma anche Manchester City e Barcellona. Fino a qualche anno fa infatti, Paulo era considerato il candidato numero uno per raccogliere l'eredità di Messi. La possibilità di prendere a zero un giocatore del genere potrebbe essere un'occasione da non lasciarsi scappare.

2.400 CONDIVISIONI
Dybala si presenta alla Roma e svela la verità sulla Juve:
Dybala si presenta alla Roma e svela la verità sulla Juve: "Ha deciso anche Allegri"
Pogba e quell'estremo tentativo di trattenere Dybala alla Juve:
Pogba e quell'estremo tentativo di trattenere Dybala alla Juve: "Dovevi chiamarmi prima"
La strana clausola nel contratto di Dybala con la Roma: se lo vendono ci guadagna
La strana clausola nel contratto di Dybala con la Roma: se lo vendono ci guadagna
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni