La scomparsa di Diego Armando Maradona ha sconvolto la vita di milioni di appassionati ma anche e soprattutto ha travolto quella degli amici più intimi, dei cari e dei familiari del Pibe. Tra loro anche il figlio, Diego Armando Junior che stava attraversando un periodo di per sè già complicato per il contagio di Coronavirus. Alla notizia della scomparsa del padre ha subito chiesto di essere dimesso dall'ospedale per potersi recare in Argentina, una procedura complessa ma che avverrà nelle prossime ore perché il primogenito del Pibe possa ricongiungersi con parte della famiglia di papà Diego, in vista dei funerali.

Sul proprio profilo social, Diego Junior ha ricordato in modo struggente il papà: "Il capitano del mio cuore non morirà mai!", con una storia su Instagram che lo ritrae abbracciato e sorridente, in un momento felice. Per Diego jr adesso ci sarà da affrontare il viaggio oltreoceano per raggiungere l'Argentina, con tutte le difficoltà del caso visto che è ancora positivo al Covid, per cui era ricoverato al Cotugno di Napoli. Nelle prossime ore si predisporrà il cordone sanitario che gli permetterà di viaggiare come da sua richiesta, in massimo isolamento secondo i protocolli sanitari anti Covid.

Dopo diversi anni di contrasti e problemi con la mamma di Diego Jr, Cristina Sinagra, papà e figlio erano riusciti finalmente a costruire un rapporto più forte e un legame che li aveva avvicinati. El Pibe aveva riconosciuto Diego Jr solamente nel 2008 malgrado il tribunale di Napoli già nel 1993 ne avesse ratificato la paternità. Negli anni seguenti, Diego Jr aveva provato anche a seguire le orme del padre, senza grande fortuna e dopo aver salutato la carriera da giocatore professionista ha virato sul beach soccer. Sposato, con due figli, Diego Armando Junior adesso ha 34 anni.