376 CONDIVISIONI

Demiral e Ibanez disastrosi in Arabia Saudita: l’Al-Ahli ne prende 5, erano primi in classifica

Partita da dimenticare per Ibanez e Demiral: errori a raffica e Al-Ahli che ne prende 5 dall’Al Fateh. La squadra di Jaissle perde il primato in classifica nella Saudi Pro League.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Vito Lamorte
376 CONDIVISIONI
Immagine

Nonostante le critiche e i tanti dubbi intorno ai movimenti di mercato verso l'Arabia Saudita, c'è grande interesse verso questo campionato che sta saccheggiando in maniera surreale i campionati di mezzo mondo. Dietro c'è tutta un'operazione di "sportswashing" abbastanza evidente a chi conosce la reputazione e le condotte illecite di uno stato come quello saudita ma, nonostante ciò, c'è sempre qualcuno che si chiede come se la stiano passando da quelle parti gli ex calciatori della Serie A e dei tornei europei.

Tra loro ce ne sono due che nell'ultimo turno della Saudi Pro League hanno combinato dei veri e proprio disastri, ovvero Roger Ibanez e Merih Demiral. I due difensori, il primo ex Roma e il secondo ex Atalanta, sono stati acquistati a peso d'oro dall'Al-Ahli per rinforzare il pacchetto arretrato di Matthias Jaissle ma nella sfida contro l'Al Fateh le cose non sono andate benissimo.

Anzi.

L'Al-Ahli, che annovera tra le sue fila Firmino, Mahrez, Saint-Maximin, Kessié, Mendy e Gabri Veiga; ha subito una batosta per 5-1 nella quinta giornata e a far più discutere sono state le prove dei due difensori arrivati dal campionato italiano.

Entrambi hanno procurato un calcio di rigore per gli avversari e hanno compiuto degli errori davvero clamorosi per calciatori della loro esperienza: sia Ibanez che Demiral sono stati i protagonisti in negativo di una caduta fragorosa.

L'Al Fateh di di Slaven Bilic ha approfittato di tutte queste situazioni e si è regalata una grande notte: un secondo tempo a senso unico in favore della squadra di casa, con un parziale di 4-0 dopo la parità per 1-1 durante la prima frazione.

L'unica nota positiva della pesante sconfitta è stata la prima rete di Gabri Veiga in Arabia: il giovanissimo centrocampista spagnolo era vicinissimo al Napoli ma poi ha deciso di accettare la corte dell'Al-Ahli e migrare anche lui nella Saudi Pro League.

L'Al-Ahli ha perso il primato in classifica, scavalcato di un punto da Al-Hilal e Al-Taawoun che hanno battuto, rispettivamente, Al-Ittihad e Al-Wehda.

376 CONDIVISIONI
Mancini ora rischia l'esonero in Arabia Saudita: "Gesto da vigliacco, non merita questa nazionale"
Mancini ora rischia l'esonero in Arabia Saudita: "Gesto da vigliacco, non merita questa nazionale"
Saint-Maximin diventa uno zimbello in Arabia: vuole prendere in giro gli avversari, esito ridicolo
Saint-Maximin diventa uno zimbello in Arabia: vuole prendere in giro gli avversari, esito ridicolo
La rivincita di Mancini in Arabia Saudita: squalificati fino a 5 mesi i sei giocatori ribelli
La rivincita di Mancini in Arabia Saudita: squalificati fino a 5 mesi i sei giocatori ribelli
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni