26 Aprile 2020
21:45

Conte: “Campionato di Serie A solo in condizioni di sicurezza”. Può ripartire a metà giugno

Le squadre di Serie A potranno allenarsi nuovamente dal 18 maggio, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha detto che il campionato ripartirà solamente se sarà garantita la sicurezza: “Vogliamo che non si ammalino gli sportivi”. La Serie A nella migliore delle ipotesi non tornerà prima del 10 giugno.
A cura di Alessio Morra

I calciatori della Serie A potranno tornare ad allenarsi tutti assieme lunedì 18 maggio. Lo ha detto nella serata di domenica il Primo Ministro Giuseppe Conte che ha di fatto dato il là alla ripartenza del calcio italiano. Il campionato quando il protocollo  sarà definito potrà tornare a tutti gli effetti.

Il campionato torna solo ci sono condizioni di sicurezza

Rispondendo alla domanda di un giornalista il Premier Conte ha parlato anche della Serie A, ha fatto capire che c'è la volontà di ricominciare ma per farlo bisogna organizzare tutto nei minimi dettagli. Nessuno può rischiare e deve rischiare, nemmeno i calciatori. Quando sarà definito un protocollo, e già lunedì Spadafora incontrerà gli esponenti del comitato tecnico-scientifico, allora si potrà razionalmente parlerà del ritorno del campionato.

Io sono un appassionato di calcio, come tantissimi italiani. All'inizio mi sembrava strano che il campionato potesse essere interrotto, però ci siamo ritrovati in questa emergenza sociale, sanitaria ed economica. Tutti hanno compreso che non c'era alternativa. Il ministro Spadafora lavorerà intensamente con il comitato tecnico-scientifico e con tutte le componenti per delineare un percorso, che abbiamo già individuato con gli allenamenti individuali dal 4 maggio e quelli di squadra dal 18 maggio. Poi si cercherà di capire se potranno continuare i campionati che sono sospesi. Sicuramente se arriveremo a questa conclusione sarà garantendo tutte le condizioni di sicurezza. Vogliamo che non si ammalino gli sportivi per primi.

Quando può riprendere il campionato

Non si possono fare delle previsioni. L'unico dato a disposizione è quello della ripresa degli allenamenti collettivi, il 18 maggio. Mancano dunque tre settimane, in queste va definito il protocollo che non riguarda solo gli allenamenti. Poi bisognerà trovare l'accordo tra le varie componenti: il governo, il comitato tecnico-scientifico, la Figc, la Lega e il Coni. A quel punto se la sicurezza sarà garantita si potrà iniziare a ragionare su una possibile data di ripartenza, che potrà esserci non prima di tre settimane di allenamenti. La Serie A in linea puramente teorica potrebbe ritornare tra il 10 e il 13 giugno.

Problemi per Ilicic: "Ha qualche chilo da togliere, lo stiamo recuperando"
Problemi per Ilicic: "Ha qualche chilo da togliere, lo stiamo recuperando"
Osimhen rischia di saltare Napoli-Juve: può salvarlo solo l'arbitro Aureliano
Osimhen rischia di saltare Napoli-Juve: può salvarlo solo l'arbitro Aureliano
Italia spuntata contro la Bulgaria, Mancini: "Potevamo giocare altri 30' e non avremmo segnato"
Italia spuntata contro la Bulgaria, Mancini: "Potevamo giocare altri 30' e non avremmo segnato"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni