Come sta Victor Osimhen? Quali sono le condizioni del centravanti del Napoli dopo il violento colpo alla testa rimediato nel corso della sfida contro l'Atalanta? Le ultime notizie provenienti dall'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo hanno evidenziato un trauma cranico, con la società azzurra che in una nota ha comunicato l'esito fortunatamente negativo degli esami.

Un colpo violentissimo e un grande spavento. Victor Osimhen è finito ko nel finale di Atalanta-Napoli. Dopo un contrasto di gioco molto ruvido, il centravanti è caduto male sbattendo violentemente la testa sul terreno di gioco. Una botta impressionante per l'ex Lille che è rimasto a terra stordito, con il match che è passato inevitabilmente in secondo piano. Immediati i soccorsi per Osimhen, che è stato immobilizzato e con il sostegno dell'ossigeno trasportato via in barella. Per qualche secondo lo sfortunato giocatore ha anche perso i sensi, tra la preoccupazione di compagni e avversari.

Osimhen ha perso conoscenza diverse volte prima di salire in ambulanza quando poi, una volta stabilizzato, è tornato vigile. La grande paura dunque è inizialmente passata per l'attaccante che, alla luce dei primi accertamenti effettuati presso il nosocomio bergamasco, ha rimediato un trauma cranico. Questa la nota ufficiale della società partenopea, che ha fatto il punto della situazione sulle condizioni del suo giocatore tirando un sospiro di sollievo per un infortunio che sarebbe anche potuto essere più grave: "Victor Osimhen, in seguito all'infortunio con trauma cranico subìto nei minuti finali di Atalanta-Napoli, si è sottoposto a esami con esito negativo. Il calciatore resterà a Bergamo fino a domani sotto l'osservazione clinica del Responsabile Sanitario azzurro Raffaele Canonico".