Il Chelsea nelle ultime ore non sta facendo parlare di sé solo per il super mercato che ha già portato in Blues Timo Werner, Hakim Ziyech, Kai Havertz e Ben Chilwell (con Thiago Silva, prossimo colpo annunciato). Il club londinese, secondo le indiscrezioni provenienti da oltremanica sta facendo i conti anche con un boom di giocatori risultati positivi al Covid. 4 calciatori avrebbero contratto il virus e ora dovranno osservare un isolamento di 10 giorni, prima di sottoporsi a nuovi tamponi.

Diversi calciatori del Chelsea non hanno fatto ancora ritorno nel quartier generale del club londinese per la ripresa degli allenamenti pre-campionato. Il motivo è la loro positività al Coronavirus, con la società che ha deciso per ora di mantenere il silenzio senza fare nomi. Secondo la stampa britannica in particolare sarebbe quattro quelli che non hanno superato il test, e ora dovranno osservare un periodo di isolamento domiciliare di almeno 10 giorni, prima dei nuovi esami. Solo in caso di esito negativo degli esami, i giocatori di Lampard potranno regolarmente riprendere le attività e dunque iniziare i lavori in vista dell'inizio della nuova annata.

Al momento quello che è certo è che 4 blues, ovvero Mason Mount, Tammy Abraham, Christian Pulisic e Fikayo Tomori sono già in autoisolamento. Una situazione obbligata, alla luce del ritorno dalle vacanze in Grecia sull'isola greca di Mykonos lo scorso fine settimana. Non è stato confermato che i positivi al Covid siano proprio loro. Conto alla rovescia dunque anche al Chelsea in vista dell'esordio ufficiale in campionato in programma il 14 settembre contro il Brighton. L'allenatore Lampard spera di poter contare sulla sua rosa al completo, mentre non mancano anche nuovi casi di positività nelle altre squadre come Sheffield, West Ham e lo stesso Brighton.