73 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Calzona, voci inaccettabili su di lui: “A questi signori che dicono queste cose, è tutto registrato”

Francesco Calzona non ci sta e passa al contrattacco: quelle voci su di lui sono inaccettabili, il tecnico del Napoli denuncia lo “sciacallaggio”.
A cura di Paolo Fiorenza
73 CONDIVISIONI
Immagine

Il Napoli va via da Firenze con un pareggio che non serve a nulla, visto che gli azzurri restano dietro i viola a una giornata dal termine del campionato (52 punti contro 54) e molto probabilmente non riusciranno a piazzarsi neanche ottavi, il che comporterà l'obbligo di iniziare la prossima stagione già il 10 agosto in Coppa Italia. La sfida del Franchi ha evidenziato una volta di più l'evanescenza di una squadra che non riesce a non prendere gol e commette errori davvero impensabili per chi meno di anno fa festeggiava uno Scudetto trionfale. Nel dopo partita, Francesco Calzona si è preso le sue responsabilità per non essere riuscito ad invertire la rotta, ma ha anche contrattaccato contro quello che ha definito "sciacallaggio".

"Nella mia gestione la squadra è rimasta nella stessa posizione, non sono riuscito a migliorarla (nona era e nona è rimasta, ndr), per cui mi prendo le mie responsabilità – ha detto in conferenza, lanciando peraltro anche una velata chiamata di corresponsabilità a qualcun altro – Non dovrei essere l'unico, va bene? È chiaro che non mi aspettavo tutti questi problemi, e non lo dico per giustificarmi perché ho già detto che è responsabilità mia. Non mi aspettavo una catastrofe che non è solo in campo ma una catastrofe generale. Non ho dovuto pensare solo al campo, perché il mio lavoro avrebbe dovuto essere pensare al campo, ho dovuto fare tante altre cose e nessuno mi aveva detto niente. Forse, anzi sicuramente, ho sottovalutato la situazione perché non la conoscevo, pensavo di venire qua e parlare solo di campo e invece mi sono ritrovato a gestire tante situazioni che non pensavo".

Francesco Calzona non pensava di trovare una situazione così drammatica a Napoli
Francesco Calzona non pensava di trovare una situazione così drammatica a Napoli

L'onestà intellettuale di Calzona, che De Laurentiis aveva chiamato per sostituire Walter Mazzarri lo scorso 19 febbraio, è totale e lui ne vorrebbe altrettanta da taluna critica, che nelle scorse ore è arrivata a dire che il tecnico calabrese "non farebbe più gli allenamenti tattici ma solo partitelle, con la squadra che si limita ad andare in campo", conseguenza della "rottura totale con lo spogliatoio".

Illazioni che il 55enne CT della Slovacchia non può accettare e cui ha replicato con fermezza: "Ora c'è lo sciacallaggio per cui dicono anche che io non alleno nemmeno la squadra, che a volte non vado al campo, che facciamo faccio solo partitine e tutto il resto… Ci sono queste voci in giro che mi dicono i dirigenti e gli addetti alla stampa. A questi signori che dicono queste cose, gli possiamo dire gli allenamenti sono tutti filmati e catalogati. Magari gli facciamo scegliere a sorte un allenamento e vediamo se c'ero, se ero in campo o non ero in campo… va bene?".

73 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views