Sono ore cruciali per il passaggio di Sofyan Amrabat al Napoli. Nella giornata di ieri, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli ha infatti incontrato a Milano gli agenti del centrocampista del Verona per cercare di trovare l'intesa sull'ingaggio. Secondo la Gazzetta dello Sport, il ds partenopeo avrebbe rilanciato arrivando ad offrire 2 milioni di euro per i prossimi cinque anni, dopo l'iniziale offerta di 1,4 milioni di euro netti a stagione. Oltre ad aver aumentato la parte relativa allo stipendio del calciatore, il Napoli ha anche tolto la clausola rescissoria.

La clausola di rescissione

Inizialmente motivo di discussione tra le due parti, con Amrabat che chiedeva una cifra bassa per poter fare in futuro un ulteriore salto di qualità, la famosa clausola rescissoria da 100 milioni di euro non sarebbe dunque stata inserita nel contratto dal presidente Aurelio De Laurentiis. Una decisione che ha confermato la volontà del club campano di mettere le mani sul giocatore e di fatto tagliato fuori la Fiorentina, che invece era disposta ad accontentare il marocchino inserendo una clausola bassa. Inseguito in passato anche dall'Inter di Antonio Conte, Amrabat sarà però costretto ad aspettare giugno per scendere in campo al San Paolo. Il centrocampista, dopo aver vestito quelle di Bruges ed Hellas, non può infatti indossare altre maglie in questa stagione.

Gattuso aspetta Politano

In attesa di una risposta dall'entourage di Amrabat, il Napoli può intanto consolarsi con Matteo Politano. Nelle scorse ore è infatti arrivato il ‘sì' del giocatore, che aveva già posato con la sciarpa della Roma in occasione dello scambio (poi saltato) con Spinazzola. Il suo trasferimento in azzurro dovrebbe dunque avvenire sulla base di una trattativa da 21 milioni di euro complessivi: un prestito oneroso a 2 milioni di euro con un obbligo di riscatto fissato a 19 milioni + 2 di bonus. Per l'esterno ex Sassuolo, che Gattuso non vede l'ora di accogliere a Castel Volturno, è pronto un contratto fino al 2024 con un ingaggio da circa 2 milioni di euro più bonus.