Mario Balotelli è stato accostato nei giorni scorsi al Genoa ma la trattativa non sembra facile. L'attaccante ex Inter e Milan è più di un'idea per il club ligure per rinforzare il reparto offensivo di Rolando Maran ma c'è più di qualche dubbio da parte del Grifone e riguardano soprattutto l'ambiente e la preparazione fisica. Per quanto riguaraa il primo punto, la società rossobllù non è convinta che SuperMario possa inserirsi nell'ambiente di Pegli a causa della sua straripante personalità e per evitare tensioni in uno spogliatoio, come quello genoano, che sta crescendo bene dopo la rivoluzione avviata in questo mercato. Altri dubbi su Balo riguardano il piano della preparazione fisica: l'ex punrta del Brescia si è allenato da dolo nelle ultime settimane ma gli manca comunque la preparazione che i rossoblù hanno svolto nel ritiro di Pegli e il ritmo che le partite, anche amichevoli, possono dare.

Ci sono diverse perplessità su Balotelli ma il Genoa sta pensando anche alla suggestione di poter contribuire alla rinascita del classe 1990 nell’anno che porta all’Europeo: per Balo, secondo quanto riportato da Sportitalia, si parla di un contratto di un anno più opzione, con ingaggio legato al rendimento e in base alle presenze e ai top. Nel caso in cui l’operazione andasse in porto Balotelli andrebbe a rinforzare un reparto che al momento vanta Destro, Pjaca, Parigini, Males e l'eterno Pandev.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, se non dovesse andare in porto la trattativa con Balotelli l’idea del Genoa è quella di portare in rossoblù Gianluca Scamacca dal Sassuolo. L'attaccante neroverde, che la scorsa stagione in prestito all’Ascoli in Serie B ha collezionato 33 presenze e messo a segno 9 gol, è stato chiesto in prestito ma, per ora, non sembrano esserci sviluppi.