20 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Arteta batte Klopp, poi si fa beffe di lui e trascina tutti i tifosi dell’Arsenal

L’Arsenal ha battuto 3-1 il Liverpool e si è portato a soli due punti dai Reds in cima alla classifica della Premier League. A fine partita Mikel Arteta si è lasciato andare scimmiottando l’esultanza iconica di Jurgen Klopp.
A cura di Paolo Fiorenza
20 CONDIVISIONI
Immagine

Il big match di oggi in Premier League era senza dubbio Arsenal-Liverpool: la sfida è stato vinta 3-1 dai padroni di casa, che così si sono portati a soli due punti dai Reds in cima alla classifica, col Manchester City che insegue i Gunners a tre punti, ma con due partite in meno. Un autogol di Gabriel aveva pareggiato nel recupero del primo tempo il vantaggio iniziale dell'Arsenal segnato da Saka, ma la squadra di Mikel Arteta ha rimesso le cose a posto nella ripresa con le reti di Martinelli e Trossard. Ed a fine gara un video ha immortalato il 41enne tecnico spagnolo festeggiare alla stessa identica maniera con cui è solito farlo Jurgen Klopp, ovvero lanciando pugni verso la curva per ricevere un boato per ogni pugno.

Mikel Arteta si lascia andare al termine di Arsenal-Liverpool
Mikel Arteta si lascia andare al termine di Arsenal-Liverpool

Sono i ‘fist pumps' marchio di fabbrica di Klopp, che stavolta è uscito mestamente dal campo senza aver avuto alcun motivo per esultare. Ci ha pensato allora Arteta a imitarlo in maniera un po' canzonatoria, ricevendo in risposta i boati di Emirates Stadium.

Nel dopo partita l'ex centrocampista iberico ha dispensato elogi soprattutto per il nostro Jorginho, schierato titolare dopo tante panchine e piccoli spezzoni di gara: "È stato il migliore in campo, non potrei essere più felice. È un vero esempio".

Jorginho e Declan Rice festeggiano a fine partita
Jorginho e Declan Rice festeggiano a fine partita

Comprensibilmente mogio invece Klopp, alla prima sconfitta dopo che a fine gennaio aveva clamorosamente annunciato il suo addio al Liverpool a fine stagione. Il 56enne tedesco ha riconosciuto che l'Arsenal ha meritato i tre punti e si è lamentato della mancanza di qualità della sua squadra al momento di finalizzare: "In generale non è stata la nostra giornata, possiamo ammetterlo. L'Arsenal merita i tre punti. Non siamo stati abbastanza calmi. Avevamo il possesso palla, ma ci è mancata la conclusione". Il Liverpool resta comunque primo dopo 23 giornate, ma col fiato sul collo dei Gunners e col City potenzialmente in testa qualora vinca le due partite che deve recuperare.

20 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views