Voi ometti trattate bene le ragazze, perché le donne sono una parte importante di noi uomini. Sono più furbe e più brave di noi.

Gennaro Gattuso parla ai ragazzi del settore giovanile del Napoli e ne approfitta per farlo a cuore aperto, con fare paterno. Il tono è quello del buon padre di famiglia: le rughe sul viso le ha meritate tutte e quei capelli bianchi non sono solo il segno dell'età che avanza. "Ringhio" è così, una persona molto genuina e trovarsi al cospetto dei giovani – per lui che ci ha lavorato a stretto contatto prima di accomodarsi sulla panchina del Milan – un po' gli riempie il cuore e accoglie con dolcezza le squadre maschili e femminili per il tradizionale scambio di auguri e doni natalizi.

Il messaggio rivolto al genitori in sala: Lasciate i giovani liberi di crescere

I giovani sono una componente importante nel calcio – ha ammesso Gattuso, sul palco accanto al vice presidente, Edoardo De Laurentiis – e mi rivolgo soprattutto ai genitori affinché lascino liberi questi ragazzi di potersi esprimere e divertire senza pressioni, per poter crescere.

Lavoro, disciplina, rispetto nel messaggio rivolto ai ragazzi

Altra pillola di ‘saggezza', questa volta Gattuso la riserva direttamente ai ragazzi che ascoltano. Non un semplice messaggio di Buon Natale ma un consiglio di vita all'insegna del sacrificio, del lavoro (valori che lo hanno sempre accompagnato in carriera), della disciplina e del rispetto reciproco.

Il consiglio che posso dare è di credere sempre in ciò che fate mettendoci tanta passione e disciplina. Lavorate, lavorate e lavorate e poi alla fine tirerete le somme – ha aggiunto Gattuso -. Spero di poter vedere qualcuno di voi tra qualche anno su campi di alto livello. Sono contento che il calcio femminile abbia finalmente il suo spazio e il movimento sia in crescita, le donne sono una componente fondamentale anche per noi uomini.