1.310 CONDIVISIONI
23 Febbraio 2022
23:02

Aguero chiede la verità sul suo ritiro dal calcio: “Voglio sapere se è stato il vaccino”

A due mesi dal ritiro, Sergio Aguero è tormentato da quella domanda senza risposta: a cosa è dovuta l’aritmia mai palesatasi fino a quel momento. L’ex attaccante di City e Barcellona tira in ballo il vaccino anti Covid.
A cura di Paolo Fiorenza
1.310 CONDIVISIONI

Sergio Aguero ai Mondiali in Qatar ci andrà: manca solo l'ufficialità, ma è stato lui stesso a dare l'annuncio. Ovviamente non in veste di giocatore, dopo il problema al cuore che lo ha costretto al ritiro dal calcio giocato, ma nello staff del CT dell'Argentina Scaloni, con compiti ancora tutti da definire. Il 33enne ex attaccante sta piano piano abituandosi alla sua nuova vita dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, anche se probabilmente non pensava che l'aritmia palesatasi lo scorso 30 ottobre durante Barcellona-Alaves potesse avere effetti così impattanti a lungo termine sulla sua capacità di condurre una vita normale.

"A volte mi chiedo se sarò mai in grado di correre di nuovo. Sento soltanto che il mio cuore non funziona correttamente", ha detto qualche giorno fa. Insomma ad uno dei più letali bomber del calcio moderno, che ha fatto la storia del Manchester City e che si era appena trasferito al Barcellona per continuare a macinare reti, non è consentito fare sport neanche amatoriale, almeno per il momento: "Se provo a giocare a calcio ora, rimango senza fiato".

Aguero in maglia Barcellona
Aguero in maglia Barcellona

Difficile da accettare di punto in bianco per un atleta nel pieno della carriera, ancora più difficile se ancora nessuno è stato in grado di dire ad Aguero perché il suo cuore ha cominciato a fare i capricci. A due mesi dall'annuncio del ritiro, il Kun ​​non esclude che il suo problema cardiaco sia stato un effetto del vaccino o del Covid e avverte che continuerà a indagare "solo per conoscere la verità".

"Quello che è successo al mio cuore è stato molto strano e improvviso – spiega a TyC Sports – Non sanno davvero perché è capitato, continuerò a indagare solo per scoprire la verità. C'è sempre da chiedersi se sia stato dovuto al Covid-19 o al vaccino. Nessuno lo sa, non è confermato se sia stato il vaccino o il Covid, ma qualcosa è stato di sicuro perché stavo benissimo e all'improvviso, da un mese all'altro, ho cominciato a sentire strani sintomi che non avevo mai avuto. Stavo bene fisicamente, mi stavo preparando bene. È successo qualcosa di strano". Aguero vuole sapere esattamente cosa.

1.310 CONDIVISIONI
Dietro il ritiro di Tevez c'è un grande dolore:
Dietro il ritiro di Tevez c'è un grande dolore: "Ero morto dentro, ho passato un brutto periodo"
Guardiola ama un altro sport, è diverso dal calcio: “Bello perché non ci sono gli arbitri”
Guardiola ama un altro sport, è diverso dal calcio: “Bello perché non ci sono gli arbitri”
Tra Iervolino e Sabatini finirà male:
Tra Iervolino e Sabatini finirà male: "Un bugiardo che non sa mandare mail", "Lo porto in tribunale"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni