2 Giugno 2020
17:04

Lutto nella NBA, è morto Wes Unseld: vinse il titolo con Washington

All’età di 74 anni è morto Wes Unseld, giocatore simbolo degli anni ’70. Wes Unseld fu il primo giocatore a vincere il premio di MVP dell’anno della NBA da Rookie e con Washington conquistò uno storico titolo nel 1978. Nel 1996 Unseld fu inserito nell’elenco dei 50 giocatori più forti della storia.
A cura di Alessio Morra

Un'altra brutta notizia giunge dalla NBA. Un mese fa era morto Marc McNamara, mentre adesso è giunta la notizia della scomparsa di Wes Unseld, aveva 74 anni, ed è stata una delle icone degli anni '70. Legò la sua carriera alla squadra di Washington. Detiene un record, condiviso con Wilt Chamberlain: Unseld è stato il primo giocatore ad aver vinto il premio di MVP dell'anno da rookie. E soprattutto vinse il titolo della NBA.

Campione NBA con Washginton

Nato nel 1946, Wes Unseld viene scelto al Draft nel 1968 dai Baltimore Bullets, con cui ottenne un record storico, eguagliato solo da Wilt Chamberlain, vinse il titolo di MVP – miglior giocatore della regular season – nella stagione da Rookie, da esordiente. Unseld seguì tutti i cambiamenti societari di quel club che per una stagione divenne Capital Bullets prima di diventare la squadra di Washington. Grande rimbalzista, difensore di prima fascia, per molti il migliore della sua generazione, fu grande protagonista nel 1978 quando la franchigia di Washington vinse per la prima e unica volta la NBA. Ottenne anche il premio di miglior giocatore delle Finals.

Tra i 50 migliori giocatori della NBA

Nel 1981 lasciò l'attività, ritornò protagonista come allenatore della squadra di Washinghton, sei stagioni dal 1988 al 1994. Nel 1996 fu nominato tra i 50 migliori giocatori della storia della NBA. Suo figlio fa parte dello staff tecnico dei Denver Nuggets. La famiglia Unseld ha dato l'annuncio della morte di Unseld con questo comunicato:

Con profonda tristezza dobbiamo condividere la morte del nostro Wes Unseld, scomparso serenamente questa mattina circondato dall’affetto dei suoi cari al termine di una lunga battaglia contro la malattia – e più di recente con la polmonite. È stata la roccia della nostra famiglia, patriarca devoto su cui tutti abbiamo sempre fatto affidamento. È stato il nostro eroe, un uomo che ha sempre amato Baltimora e Washington – i posti a cui ha dedicato il suo impegno e la sua vita lavorativa.

Kobe Bryant aveva dato una missione a Giannis: 757 giorni dopo l'ha completata
Kobe Bryant aveva dato una missione a Giannis: 757 giorni dopo l'ha completata
I Milwaukee Bucks vincono una pazza gara 5 nel segno dei Big 3: sono a una vittoria dal titolo NBA
I Milwaukee Bucks vincono una pazza gara 5 nel segno dei Big 3: sono a una vittoria dal titolo NBA
La prima volta di Chris Paul, trascina i Phoenix Suns alle Finals NBA dopo 28 anni
La prima volta di Chris Paul, trascina i Phoenix Suns alle Finals NBA dopo 28 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni