25 Febbraio 2021
9:22

Kyrie Irving propone di creare un nuovo logo NBA con la sagoma di Kobe Bryant

Una delle grandi stelle dei Brooklyn Nets con un post su Instagram, che ha ottenuto oltre un milione di like, ha rilanciato un’idea che era già venuta fuori dopo la tragica morte di Kobe Bryant. Irving ritiene che si debba sostituire l’immagine di Jerry West dal logo NBA e di sostituirla con la sagoma di Kobe.
A cura di Alessio Morra

Kyrie Irving, una delle tre grandi stelle dei Brooklyn Nets, con un post su Instagram ha lanciato un'idea e ha proposto che in futuro sia modificata l'immagine del logo della NBA e ha chiesto che la sagoma di Kobe Bryant sostituisca quella di Jerry West, ha fatto ciò anche motivato il perché della sua proposta: "I Re Neri hanno costruito e messo in piedi questa lega".

La proposta di Irving sui social

"Bisogna che ciò accada. I Re Neri hanno costruito questa lega", ha scritto su Instagram Irving che poi ha aggiunto un commento, dopo le polemiche sviluppatesi social, che: "Quel modo di definire il Black Mamba non è riferito al colore della pelle. Questo è il modo con cui noi afro-americani definiamo noi stessi e il modo in cui gli oppressori rifiutavano di chiamare i miei antenati. Siamo dei Re Neri, dovete convivere con questa definizione".

La sagoma di Kobe Bryant nel logo della NBA

Difficile pensare che questa proposta venga accolta dai dirigenti della NBA, ma questa suggestione resta viva e lo è già da un anno, da quando morì tragicamente Kobe Bryant in un incidente in elicottero, in tantissimi sui social chiesero di omaggiare ulteriormente e anche in questo modo uno dei più grandi campioni di questo sport. Il post di Irving non fa altro che alimentare queste voci e chissà che un giorno il basket americano non modifichi il proprio logo e sostituisca l'immagine di Jerry West con quella di un altro mito dei Lakers. Perché anche West ha legato tutta la sua carriera alla franchigia di Los Angeles, con cui ha vinto sette titoli da giocatore e dei Lakers è stato anche il tecnico per tre anni e poi anche dirigente (e vinse pure l'oro alle Olimpiadi di Roma nel 1960).

Kobe Bryant aveva dato una missione a Giannis: 757 giorni dopo l'ha completata
Kobe Bryant aveva dato una missione a Giannis: 757 giorni dopo l'ha completata
La favola di Holiday, campione NBA dopo il ritiro per stare accanto alla moglie malata di cancro
La favola di Holiday, campione NBA dopo il ritiro per stare accanto alla moglie malata di cancro
Perché i campioni NBA indossano occhiali da sci: la tradizione degli Champagne Goggles
Perché i campioni NBA indossano occhiali da sci: la tradizione degli Champagne Goggles
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni