40 CONDIVISIONI

Scazzottata surreale nell’hockey NHL: gli arbitri non intervengono, il finale è imprevisto

In occasione di Philadelphia-Columbus, in NHL, è avvenuta una scazzottata a mani nude tra Nicolas Deslauriers e Mathieu Olivier. Due minuti di pugni al volto che hanno esaltato pubblico e telecronisti in diretta TV, video visto da milioni di follower sui social. Poi, tutto si è concluso in modo a dir poco straordinario. Come da copione, per l’hockey su ghiaccio.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Pediglieri
40 CONDIVISIONI
Immagine

I Philadelphia Flyers continuano la loro serie di vittorie nel campionato di Hockey americano, riuscendo a vincere contro Columbus 5-2 e restando in piena zona playoff nel Gruppo Est di NHL. Una sfida maschia, tirata, che ha visto i padroni di casa prendere il largo solamente nel terzo e ultimo periodo condannando all'ultimo posto i Jackets. Nel mezzo della gara, una vera e propria resa dei conti sul ghiaccio tra Nicolas Deslauriers e Mathieu Olivier a suon di cazzotti, che ha esaltato sia il pubblico presente al Wells Fargo Center, sia i telecronisti in diretta TV. Con un finale epico, che riassume tutti i valori sportivi che animano da sempre l'hockey su ghiaccio.

I Philadelphia Flyers hanno vinto la loro quinta partita consecutiva battendo i Columbus Blue Jackets per 5-2 lunedì sera, in East Conference, restando così attaccati al treno dei playoff. Una vittoria più che sofferta, arrivata grazie a Ryan Poehling (un gol e due assist) e Joel Farabee (un gol e un assist), decisivi per fermare l'impeto di Columbus frantumatosi anche sotto i colpi di Bobby Brink e Travis Konecny. Boone Jenner e Alexandre Texier hanno segnato i due gol per i Blue Jackets ma non hanno evitato l'onta della nona partita consecutiva persa in regular season.

Ma a prendersi la scena sul ghiaccio sono stati altri due giocatori, Nicolas Deslauriers dei Philadelphia Flyers e Mathieu Olivier dei Columbus Blue Jackets quando hanno deciso di lasciare cadere i guanti al centro della pista per affrontarsi a mani nude. Un vero e proprio confronto di boxe che ha esaltato per primi i cronisti in diretta TV che lo hanno seguito come si trattasse di puro e semplice pugilato, descrivendo la lotta tra destri, job e colpi al volto.

Una telecronaca che è diventata subito virale che ha visto protagonisti i due hockeisti che hanno fermato il gioco per quasi due minuti. Sotto gli occhi dei tre arbitri che non sono voluti intervenire e dei rispettivi compagni che hanno atteso diligentemente che si placassero animi e adrenalina. Una scazzottata genuina che ha infiammato anche il pubblico presente al Wells Fargo Center di Philadelphia dai cui spalti l'episodio è stato ripreso da diverse angolazioni.

Tra esultanze e incitamenti da palazzetto di boxe, gli spettatori hanno seguito in modo passionale il match che ha poi visto Olivier – il primo ad aver iniziato la lite – avere la peggio lasciando il ghiaccio con la bocca insanguinata a segnale che alcuni colpi di Deslauriers  sono andati perfettamente a segno.

Ma ciò che poi ha esaltato tutti, spettatori e telecronisti, nonché milioni di follower sui social network è stato il finale, a dir poco epico tra Deslauriers e Olivier: dopo quasi due minuti di pugni al volto, i due si sono fermati esausti dandosi una pacca sul caschetto e scambiandosi complimenti soddisfatti per l'esito della scazzottata, come se nulla fosse accaduto. Tra gli applausi entusiasti dei presenti e la soddisfazione dei rispettivi compagni di gara che hanno riaccolto in balaustra i due giocatori.

Un episodio che fa parte da sempre del mondo dell'hockey dove il contatto fisico la fa da sempre da padrone e che sfocia sul ghiaccio in altrettanti scontri fisici senza stecche e guanti. Ma ciò che alla fine ha reso ancor più epica la sfida Deslauriers e Olivier è stato anche un altro elemento che per molti appassionati non è di certo passato inosservato. Esattamente un anno fa, il 10 novembre 2022, sempre in occasione di una sfida tra Philadelphia e Columbus andò in scena sul ghiaccio una perfetta replica di quanto visto lo scorso 19 novembre. Un'altra scazzottata a mani nude, ancora una volta tra i medesimi protagonisti, Deslauriers e Olivier. Con il medesimo finale da fair play che per molti neofiti di hockey, risulta quasi inspiegabile.

40 CONDIVISIONI
Perché nell'hockey i giocatori possono picchiarsi davanti agli arbitri ed è tutto regolare
Perché nell'hockey i giocatori possono picchiarsi davanti agli arbitri ed è tutto regolare
L'arbitro decide il vincitore della finale con la monetina, ma sbaglia: scoppia il caos
L'arbitro decide il vincitore della finale con la monetina, ma sbaglia: scoppia il caos
Chi è Tori Penso, l’arbitra che in Arabia Saudita ha fatto infuriare Cristiano Ronaldo e Brozovic
Chi è Tori Penso, l’arbitra che in Arabia Saudita ha fatto infuriare Cristiano Ronaldo e Brozovic
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views