E' Rohan Dennis la prima maglia gialla del Tour de France 2015. L'atleta australiano della BMC Racing si è imposto nella prima tappa della 102a edizione della Grand Boucle.  Nell'unica gara a cronometro individuale prevista in questa competizione, andata in scena per 13.8 chilometri per le vie di Utrecht, Dennis si è confermato il più pericoloso degli outsider in questa specialità. Merito di una seconda parte di tracciato letteralmente straordinaria che gli ha permesso di chiudere con il tempo di 14′ e 56". Queste le parole di un incredulo Dennis nell'immediato post gara: "Ancora non ci credo. E' una gran gioia per me vestire la prima maglia gialla. Quando ho visto che avevo fatto un tempo migliore rispetto a Tony Martin e Fabian Cancellara non ci credevo. Mi riempie di felicità sapere di aver tenuto dietro di me due ciclisti esperti e abili nelle prove crono come loro".

Un percorso tutt'altro che semplice quello della prima prova del Tour de France 2015, reso ostico dalla presenza di almeno una dozzina di curve ad angolo retto che hanno esaltato le grandi doti di Dennis. Alle sue spalle sul podio distanziati rispettivamente di 5′ e 6" il tedesco Martin (Etixx-Quick Step) e il grande specialista svizzero Fabian Cancellara (Trek Factory), al suo ultimo Tour de France, che ha anticipato un altro dei grandi favoriti ovvero Dumoulin  (Giant Shimano) di 2".

Buone notizie per Vincenzo Nibali (Astana). Il detentore del titolo ha chiuso con il tempo di 15'39" confermando il suo ottimo momento di forma. 21a posizione per lo "squalo" che ha fatto meglio dei diretti concorrenti Froome (Sky), distaccato di 7" e Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) di 15". Da segnalare per i portacolori azzurri, la bella prova di Malori della Movistar che ha chiuso all'ottavo posto con un distacco di 29" da Dennis.