Olimpiadi Tokyo 2020
22 Luglio 2021
8:25

Scherzò sull’Olocausto, licenziato il direttore della cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Tokyo

A poche ore dalla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020 gli organizzatori hanno licenziato Kentaro Kobayashi, il direttore creativo della cerimonia e di chiusura dei Giochi, dopo che sono emerse delle immagini in cui scherzava e prendeva in giro l’Olocausto in una scenetta comica negli anni ’90.
A cura di Vito Lamorte
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Il direttore creativo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 è stato licenziato per commenti antisemiti a poche ore dalla cerimonia d'inaugurazione dei Giochi. Kentaro Kobayashi, responsabile delle cerimonie di apertura e chiusura, è l'ultima figura di alto livello a dimettersi o essere licenziata dal Comitato Organizzatore Olimpico di Tokyo dopo che sono emerse delle immagini del 1998 in cui faceva ironia sullo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti. Nel videoclip Kobayashi ha descritto l'Olocausto come un "gioco per massacrare il popolo ebraico", mentre mimava l'atto di tagliare delle figure umane fatte di carta, e Seiko Hashimoto, la presidente di Tokyo 2020, ha dichiarato di aver appreso tutto ciò solo mercoledì mattina, a meno di 72 ore dalla cerimonia di apertura. Queste le sue parole: “È venuto alla luce che durante una performance del passato Kobayashi ha usato un linguaggio che ha deriso un tragico fatto della storia. Il comitato organizzatore ha deciso di sollevare Kobayashi dal suo incarico”.

In una dichiarazione Kobayashi si è scusato ma non è bastato per rimanere al suo posto: “In un video che è stato rilasciato nel 1998 per presentare i giovani comici… una scenetta che ho scritto conteneva battute estremamente inadeguate. Era un’epoca in cui non ero in grado di ottenere risate come volevo, e stavo cercando di attirare l’attenzione della gente in modo superficiale”.

Maki Kobayashi, direttore esecutivo del Comitato organizzatore di Tokyo, ha affermato che le Olimpiadi sono una "opportunità di cambiamento per la nazione" e in una dichiarazione ufficiale ha tenuto a sottolineare questo concetto: "Una delle visioni importanti per noi è l'unità nella diversità. Non si tratta solo di genere, razza o qualsiasi altra differenza. Vogliamo rendere la società più accessibile per tutti. Questo è un problema molto più grande dei Giochi Olimpici, che speriamo possano aiutare ad un cambiamento importante nella società giapponese".

Il licenziamento di Koboyashi segue le dimissioni del compositore della cerimonia di apertura, Keigo Oyamada, all'inizio di questa settimana dopo che sono emerse interviste in cui si vantava di aver abusato di bambini disabili mentre era a scuola: Oyamada, noto anche con il nome d'arte Cornelius, aveva detto in alcune interviste precedenti di aver costretto un compagno di classe disabile a mangiare feci e masturbarsi davanti ad altre persone. Non proprio una vigilia tranquilla per il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e per il CIO.

228 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni