"Basta, mi ritiro e lascio la Pallavolo". La sua decisione, arrivata nello scorso settembre, aveva spiazzato i tifosi italiani. A distanza di pochi mesi, qualcosa è però cambiato nella testa di Francesca Piccinini e l'emozione di entrare in campo e piazzarsi sotto rete è stata più forte della voglia di vivere senza quello che è stato il suo compagno di viaggio da sempre: il volley. Dopo settimane passate ad allenarsi a Milano con il Club Italia, la 41enne schiacciatrice toscana ha così trovato l'accordo con Busto Arsizio e deciso di tornare a giocare in Serie A1 con la maglia di uno dei club più prestigiosi del panorama pallavolistico di casa nostra.

La conferma del club lombardo

La conferma è arrivata dalle parole del presidente Giuseppe Pirola, che ha informato la squadra negli spogliatoi del PalaYamamay a margine della vittoria contro Firenze, e dallo stesso sito delle ‘Farfalle': "Francesca Piccinini è da oggi ufficialmente una nuova giocatrice della Unet e-work. La società biancorossa accoglie con piacere ed orgoglio la giocatrice toscana, icona della pallavolo italiana, che sceglie proprio la UYBA per il suo clamoroso ritorno al volley giocato".

Francesca Piccinini torna a giocare a 41 anni, obiettivo Olimpiadi di Tokyo

"Ho grandi obiettivi e stimoli, l’entusiasmo è quello della ragazzina che esordì in serie A a 14 anni – ha dichiarato al sito di Busto Arsizio – Sono pronta ad accogliere questa sfida insieme a un club che ho sempre stimato molto. Ci divertiremo, ve lo prometto". Tra gli obiettivi personali di Francesca Piccinini, valore aggiunto per una squadra in lotta non solo per lo scudetto ma anche per Coppa Italia e CEV Cup (trofeo già conquistato dalle Farfalle nel 2018/2019), c'è anche la convocazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Chiudere la sua straordinaria carriera con al collo una medaglia a cinque cerchi è infatti il suo sogno più grande.