24 Giugno 2022
13:56

Jacobs rompe gli indugi, confermata la presenza agli Assoluti di Rieti: “Una grande sorpresa!”

Dopo una lunga riflessione l’oro olimpico ha deciso di correre ai Campionati italiani di Rieti, in vista dei Mondiali di luglio. Poi, di nuovo in pista anche il 30 giugno al meeting di Stoccolma.
A cura di Alessio Pediglieri

Era il giorno della decisione e alla fine è arrivata puntuale: Marcell Jacobs partecipa ai Campionati Italiani che si terranno da sabato 25 giugno a Rieti. L'Italia ritrova il suo campione e l'oro olimpico la pista, in uno degli ultimi test che saranno decisivi in vista dei Mondiali di Eugene, vero obiettivo cui si sta puntando da tempo. Il nome di Jacobs era stato inserito nei giorni scorsi nella start list degli Assoluti ma non filtrava ottimismo: era un'iscrizione con riserva, da valutare con attenzione fino all'ultimo per decidere le tappe di avvicinamento all'appuntamento americano del prossimo luglio.

"Una grande sorpresa! Domani correrò a Rieti per l'edizione 2022 degli Assoluti". A sciogliere l'ultimo dubbio è stato lo stesso Jacobs utilizzando i propri account social in cui ha dato l'ufficialità ad una notizia che ha già scatenato la curiosità di rivederlo in pista outdoor dopo le ottime impressioni indoor (dove detiene il record mondiale sui 60 metri) prima degli ultimi infortuni. Un test di prova importantissimo, in un meeting in cui tutti gli occhi saranno riservati su di lui che si confronterà con un parterre importante sulla distanza dei 100 metri. Da stabilire ancora in quali gare lo si vedrà partente: moto probabilmente in una batteria dei 100, ma la speranza è di vederlo ai blocchi alla ricerca del quinto titolo italiano, sfidando Filippo Tortu e Chituru Ali.

Perché il cambio di programma da parte di Marcell Jacobs? Il primatista europeo con 9.80 ottenuto sulla pista di Tokyo, aveva dichiarato solamente una settimana fa che si sarebbe presentato direttamente ai Mondiali e che non avrebbe preso parte agli Assoluti. Una decisione che aveva fatto discutere ma che era figlia di un periodo difficile in cui Jacobs era reduce da un infortunio che lo aveva costretto ad uno stop imprevisto. Poi, i nuovi test (che avevano confermato la guarigione completa) e gli ultimi allenamenti in pista, con esiti confortanti.

Dopo Rieti, però, non ci sarà solo l'appuntamento di Eugene. Jacobs aveva già annunciato nella giornata di ieri un'altra decisione importante, confermando la sua presenza anche per giovedì 30 giugno, sulla pista svedese del meeting Bauhaus-Galan che lo vedrà impegnato sui 100 metri: "Ho il piacere di annunciare che tornerò a Stoccolma. È stato un periodo difficile nelle ultime settimane, ma finalmente è giunto il momento di guardare avanti e tornare in pista. Non vedo l'ora di gareggiare". In attesa di tornare a stupire, a Eugene,  per i Mondiali dove dovrà confermare la straordinaria impresa olimpica.

Mondiali di Eugene, Marcell Jacobs c'è:
Mondiali di Eugene, Marcell Jacobs c'è: "Nessun dolore, libero di correre e fare grandi cose"
Jacobs non c'è, ai mondiali la 4x100 si affida a Chituru Ali, il gigante azzurro al debutto assoluto
Jacobs non c'è, ai mondiali la 4x100 si affida a Chituru Ali, il gigante azzurro al debutto assoluto
Djokovic trionfa a Wimbledon e riceve un inaspettato messaggio da Nadal:
Djokovic trionfa a Wimbledon e riceve un inaspettato messaggio da Nadal: "Goditela"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni