10 Agosto 2022
18:43

Il gesto più sportivo e commovente dell’anno: crolla colpito dall’avversario, poi lo va a consolare

Nello sport c’è chi vince e c’è chi perde, dentro chi gareggia brucia il fuoco della competizione, della voglia di arrivare, ma ci sono momenti più grandi di qualsiasi partita si stia giocando. In un match di baseball giovanile il gesto che ha commosso l’America.
A cura di Paolo Fiorenza

Ebbene sì, c'è ancora speranza per il genere umano. Almeno finché assisteremo a scene come quella accaduta ieri durante il campionato della Little League Southwest Region: quest'ultima è una delle dieci leghe regionali degli Stati Uniti che inviano squadre alle Little League World Series, la più grande competizione di baseball giovanile al mondo. Le gare sono seguitissime e dunque non meraviglia che l'episodio verificatosi nel corso del match tra Texas East e Oklahoma sia diventato virale sui social, arrivando in poche ore a totalizzare decine di milioni di visualizzazioni.

La partita era iniziata da poco, quando nel primo inning il pitcher di Texas East Kaiden Shelton ha effettuato un lancio molto lontano dal guantone del suo ricevitore. La pallina è uscita così male che addirittura ha colpito sulla testa il battitore Isaiah Jarvis di Oklahoma. La piccola sfera è diventata un proiettile e si è andata ad infilare proprio sotto il casco – che serve esattamente ad evitare situazioni di questo tipo – vicino all'occhio sinistro del ragazzo, che è stramazzato al suolo tenendosi il volto tra le mani.

Sono seguiti momenti di grande preoccupazione sul diamante, assieme ad apprensione sugli spalti. Fortunatamente Jarvis si è riavuto e una volta rialzatosi si è piazzato sulla prima base per riprendere il gioco. Ma poco più in là, sul monte di battuta, c'era qualcun altro che non si era affatto ripreso da quanto accaduto: il lanciatore era visibilmente sotto shock e restava immobile senza dare segni di aver superato la vicenda.

A quel punto, con una sensibilità davvero rimarchevole, Jarvis ha capito il dramma del giovane avversario e si è avvicinato a Shelton. Non sono servite parole, ma solo un bellissimo, lungo, commovente abbraccio tra i due, che ha toccato il cuore dei presenti e di milioni di americani. Anche i compagni e l'allenatore della sua squadra hanno compreso cosa stava accadendo e sono andati a confortare il ragazzo, mentre si è sentito Jarvis dirgli: "Ehi, stai andando semplicemente alla grande".

Shelton non ce l'ha fatta a superare il momento di difficoltà ed è stato avvicendato da un altro pitcher sul monte di battuta. Alla fine la sua squadra, Texas East, ha comunque vinto la partita 9-4 qualificandosi per le Little League World Series, che si giocheranno dal 17 al 28 agosto a Williamsport, in Pennsylvania, e vedranno la partecipazione di 20 squadre, di cui 10 statunitensi e 10 internazionali. Ma quello che resterà nella memoria è il gesto di un ragazzo che ha mostrato a tutti cosa significhi nella sua accezione più profonda la parola sport. C'è chi vince e c'è chi perde, dentro ognuno di questi giovani atleti brucia il fuoco della competizione, della voglia di arrivare, ma ci sono momenti più grandi di qualsiasi partita si stia giocando.

Berrettini batte Davidovich Fokina e va ai quarti dell’Us Open, poi fa un bel gesto
Berrettini batte Davidovich Fokina e va ai quarti dell’Us Open, poi fa un bel gesto
52 di Videonews
Berrettini campione e gentiluomo, batte Davidovich Fokina e va ai quarti dell'Us Open poi fa un bel gesto
Berrettini campione e gentiluomo, batte Davidovich Fokina e va ai quarti dell'Us Open poi fa un bel gesto
Alvarez sta per esultare sotto la curva del Toro: Ferrari fa un bel gesto verso i tifosi avversari
Alvarez sta per esultare sotto la curva del Toro: Ferrari fa un bel gesto verso i tifosi avversari
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni